Italia
stampa

Terremoto: Protezione Civile, oltre 15mila persone assistite in seguito al sisma di ieri. La situazione delle strade

Sono oltre quindicimila le persone assistite dal Servizio Nazionale della Protezione Civile in seguito al forte terremoto che ieri mattina ha colpito il territorio dell’Italia centrale già interessato dalle scosse del 24 agosto e del 26 ottobre.

Terremoto in Italia Centrale (Foto Sir)

Lo rende noto la stessa Protezione civile in un comunicato diffuso questa mattina. In particolare, oltre cinquecento sono accolte in strutture alberghiere nell’area del Trasimeno e oltre quattromila negli alberghi sulla costa adriatica. A queste si aggiungono circa tremila persone nella Regione Umbria e altre settemila nella regione Marche ospitate in strutture di prima accoglienza allestite a livello comunale. I dati, precisa il comunicato, sono riferiti alla tarda serata di ieri, sono da considerarsi in continua evoluzione e aggiornamento. Rimangono, inoltre, tra gli assistiti a seguito del sisma del 24 agosto, oltre 1100 cittadini ospitati in alberghi e strutture ricettive – prevalentemente a San Benedetto del Tronto –, presso le abitazioni del progetto «Case» nel comune dell’Aquila o nei Map localizzati in altri comuni d’Abruzzo nonché nelle residenze sanitarie assistenziali nelle quattro regioni colpite dal sisma.

Questa la situazione, aggiornata alle ore 10, della viabilità nelle zone colpite dal terremoto, fornita dalla Polizia. MARCHE S.S. 4 «Salaria» dal Km 146+170 al 146+300 Comune di Arquata del Tronto riduzione con senso unico alternato per frana aperta a tutti i veicoli. S.S. 685 – Aperta a tutti i veicoli con peso complessivo fino a 3,5 t dal Km 0+000 al Km 1+900;oltre Km 1+900 la strada è chiusa.-S.S.685 Ascoli /Norcia chiusa al Km. 3+700 per viadotto pericolante fino al km 38; i mezzi di soccorso possono circolare tra il km 22 e il km 38. S.P.134 da Ussita (MC) / Fraz. Casali chiusa per frana. S.P.135 Visso / Castel Sant’Angelo Sul Nera (MC) chiusa per frana. S.P.136 Castel Sant’Angelo sul Nera (MC) / Castelluccio di Norcia (PG) chiusa per frana. S.P.209 «Valnerina» a dal km. 64+300 al km. 66+600 – caduta massi – spaccatura sede stradale prima viadotto dopo galleria delle «Fornaci» —loc. Villa S. Antonio strada chiusa per demolire alcuni fabbricati pericolanti; dopo Visso direzione Terni in località Molini di Visso causa frana la strada è chiusa fino al bivio con la SP 476. S.P.120 Sarnano (MC) / Sassotetto (MC) chiusa per frana dal km. 5 al km. 11. S.P.91 da Fiastra (MC) a Pian di Pieca (Comune di S. Ginesio) chiusa per frane. S.P.502 al Km. 49 in località «Cusiano» nel Comune di S. Severino Marche (MC) parzialmente chiusa per crollo abitazione. S.P.256 Muccese edifici pericolanti abitato Muccia. S.P.49 muro pericolante abitato Camporotondo. S.P.96 abitato Pievetorina crolli. S.P.22 edificio pericolante loc. Collina. S.P.89 Val Fluvione chiusa nel centro abitato di «Balzo» Comune di Montegallo (AP). S.P.51 «Forcella» (chiusa per frana loc. Rio Freddo). S.P.115 «S.Ilario (chiusa per edificio pericolante loc. Capriglia). S.P.66 «Macereto – Braccio Casali» chiusa per intera estensione. S.P.163 «Pioraco – Ponte Cannaro – Seppio» Km 1+200 per caduta massi. S.P. 98 «Polverina – Fiastra – restringimento per edificio pericolante centro abitato di Polverina (MC); S.P. 59 «Labertuccia» – km. 1+500 – senso unico alternato a vista per edificio pericolante; S.P. 45 «Faleriense – Ginesina» – km. 14+600 – senso unico alternato con semaforo per edificio pericolante. S.P. 134 «Visso -Castelsantangelo» chiusa a Visso per frana. APERTO SOLO MEZZI SOCCORSO S.P. 135 «Visso – Ussita» chiusa a Visso per smottamento APERTO SOLO MEZZI SOCCORSO S.P. 78 «Picena» – km 20 località Campanelle, restringimento carreggiata per edificio pericolante.

LAZIO S.S.4 «Salaria» km 99 Antrodoco chiusa in direzione Ascoli fino al km 144- (i mezzi provenienti da Amatrice diretti a Roma possono scendere)- i mezzi di soccorso possono procedere – i mezzi ordinari diretti ad Amatrice possono arrivare al km 132+000. S.S.4 km 134 viadotto gravemente lesionato (possibile bypassarlo scendendo al bivio e risalendo) solo mezzi soccorso. UMBRIA S.S.685 loc. Borgo di Cerreto innesto SP 209 chiusa. S.P.209 dir. Visso chiusa. S.P.476 tratto Preci- Norcia, problemi per edifici pericolanti. S.P.477 Non percorribile da Forche canapine a Castelluccio tratto Norcia- Castelluccio solo mezzi di soccorso. PERCORSI PER I MEZZI DI SOCCORSO: Da Sud: uscita Fiano Romano, SS4 Salaria dir. Rieti, deviazione per Terni-Spoleto, SS685 Tre Valli Umbre fino a Norcia. Da Nord: A1 uscita Valdichiana, Raccordo Siena-Perugia dir. Perugia, SS75 fino a Foligno, SS3 Flaminia fino a Spoleto, SS685 Tre Valli Umbre fino a Norcia. Dalla costa: A14 uscita Civitanova Marche, SS77var fino a Foligno, SS3 Flaminia fino a Spoleto, SS685 Tre Valli Umbre fino a Norcia.

Fonte: Dire-Sir
Sir
Terremoto: Protezione Civile, oltre 15mila persone assistite in seguito al sisma di ieri. La situazione delle strade
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento