Italia
stampa

Unioni civili, anche il Moica in piazza a Roma per il «family day»

Il Movimento Italiano casalinghe (MOICA) che dichiara nello statuto associativo la sua ispirazione cristiana, in forza dei valori nei quali si riconosce, la famiglia naturale riconosciuta dalla Costituzione e il diritto dei bambini di avere una madre e un padre, esprime il suo dissenso al ddl Cirinnà.

La manifestazione dello scorso 20 giugno

Sostiene che le unioni civili debbano trovare adeguata regolamentazione in norme che non vadano a confondersi con quelle matrimoniali e familiari e a sconfinare nell'adozione, nelle tecniche di procreazione assistita e nella maternità surrogata. A garanzia si possono prevedere contratti di convivenza volontaria, contratti di affitto, mutui e conti correnti cointestati, testamenti preventivamente sottoscritti e registrati.

Nel ddl che il Parlamento andrà a votare, dovrebbero essere tolti tutti i riferimenti a matrimonio e  adozione.

Il MOICA condivide quindi, lo spirito, lo stile e i contenuti della manifestazione del «Family Day», nella convinzione che il futuro si costruisce su basi certe e solide e soprattutto a garanzia delle giovani generazioni.

Fonte: Comunicato stampa
Unioni civili, anche il Moica in piazza a Roma per il «family day»
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento