Italia
stampa

«Uno di noi»: Casini (Comitato italiano), lettera ai parlamentari

«Il riconoscimento della uguale dignità di ogni essere umano, sempre e quindi fin dal suo primo inizio del concepimento, non è un'esigenza solo religiosa. Prima ancora è laica, come risulta da quella Dichiarazione universale dei diritti dell'uomo, che costituisce, in certo modo, la parola d'ordine della modernità. Nonostante ogni contraria apparenza, il valore della vita umana non è divisivo, ma, anzi, è una potente forza unitiva». Lo ha scritto Carlo Casini, presidente del Comitato italiano per «Uno di noi» e del Movimento per la vita a tutti i parlamentari italiani ed ai membri del governo.

Percorsi: Politica - Vita
Parole chiave: embrione (51), uno di noi (19), Carlo Casini (8)

«Sappiamo - spiega Casini - perché le forze politiche hanno tenuto fuori dal dibattito sulla fiducia il valore della vita umana. Un confine di divisione, quasi un muro impenetrabile, è stato costruito per impedire una giusta soluzione dei problemi posti dalla ‘questione antropologica'». «Anche per abbattere questo muro - ha aggiunto riferendosi all'enciclica Evangelium vitae inviata insieme alla lettera - è opportuna la rimeditazione guidata dal pensiero di Giovanni Paolo II». In conclusione Casini invita a sottoscrivere l'iniziativa «Uno di noi», anche perché «nel corso della legislatura ci saranno dei momenti in cui sarà opportuna un'alleanza trasversale per la vita che superi i confini dei partiti».

«Uno di noi»: Casini (Comitato italiano), lettera ai parlamentari
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento