Mondo
stampa

Grecia: appello dei vescovi a Ue e Fmi, «dimostrare solidarietà concreta»

«Chiediamo alle istituzioni europee e al Fondo monetario internazionale di continuare a mostrare comprensione e, con azioni concrete, di stare accanto ad una popolazione che ha contribuito così tanto all’Europa ma che ora vive in condizioni che non rendono onore né al nostro Paese, né all’Unione europea»: è l’accorato appello dei vescovi greci, in una lettera firmata dal presidente della Conferenza episcopale Franghiskos Papamanolis, vescovo emerito di Syros-Thira-Creta e dal segretario Nikolaos Printezis, arcivescovo di Naxos-Tinos.

Percorsi: Bce - Fmi - Grecia - Unione Europea
Parole chiave: Euro (131)
La festa ad Atene dopo il referendum di domenica 5 luglio (Foto Sir)

Nel messaggio, indirizzato alla Commissione europea, alla Banca centrale europea e al Fondo monetario internazionale, i vescovi greci si dicono «vicini alla popolazione del nostro Paese che continua a vivere in condizioni avverse e non decenti negli ultimi anni». «Non è compito nostro attribuire responsabilità per queste responsabilità - affermano -. A noi, come Chiesa, compete il dovere di stare accanto alla gente che soffre. Ma non possiamo farlo in questo modo! Naturalmente, la crisi finanziaria non ha escluso la Chiesa». I vescovi citano il recente appello di Papa Francesco, il 1° luglio scorso, tramite la Sala Stampa vaticana, e quello dei vescovi cattolici francesi del 7 luglio a favore della popolazione greca.

I vescovi greci chiedono ai vertici Ue e Fmi di «dimostrare responsabilità e vera solidarietà con buona volontà, due pilastri della democrazia su cui si basa il presente e il futuro dell’Unione europea». «Speriamo che i leader dell’Unione europea e dell’Eurozona - concludono - rimangano uniti e che, senza violare lo spirito delle leggi delle istituzioni che rappresentano, in collaborazione con il Fondo monetario internazionale», facciano ciò il necessario per aiutare «i cittadini attualmente deboli in termini finanziari appartenenti ad uno Stato membro», perché «la grande maggioranza dei greci crede nell’appartenenza all’Unione europea e all’euro».

Fonte: Sir
Grecia: appello dei vescovi a Ue e Fmi, «dimostrare solidarietà concreta»
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento