Mondo
stampa

Iraq: Unicef, oltre 2.200 persone vittime di colera, il 20% bambini. Servono 12,7 milioni di dollari

Da quando, a metà settembre, è stata confermata l’epidemia di colera in Iraq, sono oltre 2.200 le vittime, il 20% bambini. Lo rende noto l’Unicef, esprimendo la preoccupazione che la malattia si possa ulteriormente diffondere a causa delle recenti piogge torrenziali e dell’attuale insicurezza. 

Percorsi: Bambini - Iraq - Unicef
Campo profughi iracheni (Foto Sir)

L’Unicef supporta con l’Oms la risposta guidata dal ministero della Salute dell’Iraq, distribuendo acqua pulita, garantendo cure alle persone che mostrano i sintomi di colera, e promuovendo una campagna di comunicazione nazionale per aiutare le persone a proteggersi. «Sfortunatamente c’è un alto rischio che il colera raggiungerà altre aree dell’Iraq, colpendo i bambini più vulnerabili e quelli sfollati, le donne e le loro famiglie – dichiara Peter Hawkins, rappresentante Unicef in Iraq -. Dobbiamo agire velocemente».

Ad oggi Unicef ha supportato la distribuzione di bottiglie d’acqua per 37 mila persone, il trasporto di acqua per una media di 100 mila litri al giorno a sostegno di 5 mila persone, la distribuzione di kit per disinfettare l’acqua. Per continuare la sua risposta all’epidemia di colera, l’Organizzazione chiede urgentemente 12,7 milioni di dollari. Per questo Unicef Italia invita a donare su su www.unicef.it/bambininpericolo

Fonte: Sir
Iraq: Unicef, oltre 2.200 persone vittime di colera, il 20% bambini. Servono 12,7 milioni di dollari
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento