Mondo
stampa

Nigeria: uccisi sedici pescatori cristiani. Mons. Ramolo (Goré), vendetta dei Boko Haram

Sedici pescatori cristiani sono stati uccisi e poi decapitati dal gruppo terroristico Boko Haram sulle rive del lago Ciad, nello Stato nigeriano di Borno. 

Parole chiave: Boko Haram (28)
Nigeria: uccisi sedici pescatori cristiani. Mons. Ramolo (Goré), vendetta dei Boko Haram

Il massacro ha avuto luogo lunedì scorso ma la notizia è stata diffusa soltanto ieri, perché l’area del Lago Ciad è priva di ogni tipo di collegamento telefonico e i superstiti hanno dovuto raggiungere Maiduguri, capitale dello stato di Borno, per dare l’allarme. «Le vittime sono tutte originarie del Ciad – spiega monsignor Rosario Pio Ramolo, vescovo di Goré, ad Acs-Aiuto alla Chiesa che Soffre - dove negli ultimi mesi si sono verificati molti attacchi da parte dei fondamentalisti. In Ciad gli attentati si sono moltiplicati causando oltre settanta morti e duecento feriti – ha proseguito mons. Ramolo - con le violenze che si sono verificate soprattutto nella capitale N'Djamena e nelle aree al confine con la Nigeria». Secondo il vescovo di Gorè, l’aumento di questi episodi di violenza sarebbe legato all’intervento del governo ciadiano che ha dichiarato apertamente guerra ai fondamentalisti di Boko Haram. «Questi orribili atti – ha concluso il vescovo - rappresentano un chiaro tentativo di vendetta da parte dei terroristi».

Fonte: Sir
Nigeria: uccisi sedici pescatori cristiani. Mons. Ramolo (Goré), vendetta dei Boko Haram
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento