Mondo
stampa

Parlamento UE: Stop a discriminazioni contro omosessuali. Voto divide l'aula

Istituire una «strategia globale» e una «tabella di marcia» per «garantire la tutela dei diritti fondamentali delle persone lesbiche, gay, bisessuali, transgender e intersessuali» (Lgbti): è quanto chiede una risoluzione non legislativa, dunque senza valore cogente negli Stati Ue, approvata dal Parlamento europeo.

Percorsi: Parlamento europeo
Parole chiave: gay (52)

Il testo, che indica la necessità della lotta contro ogni forma di discriminazione, e che peraltro contiene elementi equivoci rispetto alla «teoria gender», ha diviso l'emiciclo: 394 sono stati i voti a favore, 176 i «no» e 72 le astensioni. La relatrice, l'austriaca Ulrike Lunacek, ha affermato: «L'omofobia non deve più essere tollerata in Europa. Molti di noi, lesbiche, gay, bisessuali, transgender e intersessuali, hanno vissuto, per troppo tempo, la propria vita nella paura. Paura di tenersi per mano in strada, paura di essere insultati, paura di essere buttati fuori dalle nostre case, scuole o posti di lavoro».

Il Parlamento afferma che i diritti delle persone Lgtbi non sono ancora «pienamente rispettati» e invita Commissione e Stati «a lavorare insieme su una politica globale pluriennale». I settori più esposti sono, secondo il documento, il lavoro, la scuola, la sanità, la libertà di movimento. Il documento rammenta peraltro «la necessità di rispettare la libertà di espressione e manifestazione di convinzioni o opinioni riconducibili al pluralismo delle idee, purché non istighino all'odio, alla violenza o alla discriminazione".

Fonte: Sir
Parlamento UE: Stop a discriminazioni contro omosessuali. Voto divide l'aula
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento