Mondo
stampa

Parlamento Ue: Abbas (Palestina), «Israele ha trasformato il Paese in una prigione». No alla violenza

(Bruxelles) «La nazione palestinese vuole vivere in piena sovranità» e l’Ue, «avendo un ruolo importante, sta contribuendo a creare uno Stato palestinese embrionale»: lo ha affermato oggi il presidente dell’Autorità nazionale palestinese, Mahmoud Abbas, intervenendo nell’emiciclo del Parlamento europeo a Bruxelles. Ieri era invece intervenuto il Presidente israeliano Reuven Rivlin.

Il presidente Abbas al Parlamento europeo (Foto Sir)

Abbas ha chiesto all’Euroassemblea un forte sostegno per trovare una soluzione pacifica per la convivenza tra il suo popolo e lo Stato di Israele. «È tempo per il nostro popolo di vivere in libertà, senza muri e posti di blocco», ha aggiunto il Presidente palestinese, ringraziando poi gli eurodeputati per il riconoscimento dello Stato palestinese, mentre ha rivolto critiche per la politica di Israele e l’occupazione dei territori palestinesi. Abbas non ha mancato di condannare l’uso della violenza e gli attacchi terroristici «come un mezzo di costruzione di uno Stato», salvo poi aggiungere: «Israele ha trasformato il nostro Paese in una prigione a cielo aperto». Per il presidente del Parlamento europeo, Martin Schulz, che ieri aveva accolto il presidente israeliano Rivlin, «la volontà di raggiungere una pace duratura tra Israele e Palestina è ancora viva», nonostante tutti gli ostacoli sul cammino.

Ieri era invece intervenuto il Presidente israeliano Reuven Rivlin. «La leadership israeliana eletta è stata ed è a sostegno di due Stati e di soluzioni per due popoli», ha dichiarato il Capo dello Stato di Israele. Aggiungendo però: «In questo momento, un accordo permanente di pace tra noi e i palestinesi non può essere raggiunto», mancando una situazione di pacificazione e di fiducia tra le parti e tra le leadership politiche e i due popoli. Anche il quadro mediorientale – tra Isis, guerre, rivolte interne, migrazioni – non aiuta il processo di stabilità nella Terra Santa. Ha quindi rivolto un appello alla Ue per un sostegno politico e concreto, anche verso la popolazione palestinese. Il presidente del Parlamento europeo, Martin Schulz, ha osservato che la «regione del Medio Oriente ha visto guerre e atti di terrorismo», per questo «porre fine alla violenza è il primo passo verso la stabilità».

Fonte: Sir
Parlamento Ue: Abbas (Palestina), «Israele ha trasformato il Paese in una prigione». No alla violenza
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento