Mondo
stampa

Serbia, elezioni: trionfo dei conservatori di Alexander Vucic

I risultati preliminari dalle elezioni anticipate legislative e municipali per Belgrado, svoltesi ieri, confermano la preannunciata vittoria del Partito del progresso (Sns) guidato del popolare vicepremier uscente Alexander Vucic.

Percorsi: Serbia

Con il 49% dei voti i progressisti avranno circa 160 dei 250 seggi nel parlamento unicamerale. L'Sns vince nettamente anche a Belgrado, finora roccaforte dei democratici, con il 43,6% dei voti. Dalla caduta del comunismo, infatti, è il migliore risultato ottenuto da un partito. L'affluenza alle urne è stata del 50,3%. Nel parlamento serbo, secondo il Cesid (Centro belgradese per le elezioni) entreranno solo altri tre partiti: il Partito socialista dell'ex premier Ivica Dacic con il 14%, finora alleato dei progressisti, e i due partiti di opposizione, quello democratico dell'ex sindaco di Belgrado Dragan Djilas con il 5,9% e il Nuovo partito democratico dell'ex presidente Boris Tadic con il 5,7%. Oggi il quotidiano serbo «Politica» apre in prima pagina con il titolo «Trionfo di Vucic o fallimento dell'opposizione?» rilevando che i democratici si erano scissi proprio all'inizio della campagna elettorale. «Ci aspettano delle riforme difficili ma sono sicuro che la Serbia ha un futuro», ha detto Vucic ieri notte, precisando che inizierà consultazioni con tutti i partiti entrati nel parlamento e che il prossimo governo sarà operativo entro il 1° maggio.

Fonte: Sir
Serbia, elezioni: trionfo dei conservatori di Alexander Vucic
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento