Mondo
stampa

Siria: Aibi, bombardata la ludoteca a Binnish

Circoscritte esplosioni, che avrebbero potuto avere conseguenze devastanti in termini di perdite umane, hanno danneggiato la ludoteca allestita da Amici dei bambini (Aibi) a Binnish, in Siria. 

Percorsi: Siria

A pochi giorni dall’attacco missilistico che ha reso inagibile il forno, alcune sub-munizioni di una bomba a grappolo lanciata sulla città sono cadute dentro il seminterrato dove si trovano i giochi e le attrezzature acquistate da Aibi nel 2014, nel contesto di un progetto finanziato dalla Provincia di Bolzano. Benché lo spazio sia stato ricavato in un ambiente relativamente sicuro, ogni difesa è vana contro la capacità di penetrazione delle famigerate «cluster bomb». Fortunatamente, nessuno era presente nell’edificio al momento dell’accaduto: in questo periodo, infatti, la scuola (costruita nel 2014 dall’Associazione Syrian Children Relief), è chiusa per la pausa estiva. Le attività dovrebbero riprendere proprio oggi. Benché non si possa parlare, come nel caso del forno, di un attacco mirato alla struttura, questo episodio dimostra tuttavia che l’utilizzo di armi indiscriminate e proibite dal diritto internazionale è purtroppo assai diffuso in Siria.

Ieri, lo storico collaboratore di Aibi a Binnish, ha condiviso delle nuove foto, che mostrano alcuni bambini e insegnanti intenti a risistemare e ridipingere le pareti della ludoteca, in previsione della riapertura della scuola. Un messaggio di coraggio e speranza le accompagnava: «Nonostante le difficoltà, vogliamo rimanere qui, per continuare ad alleviare le sofferenze dei nostri bambini».

Fonte: Sir
Siria: Aibi, bombardata la ludoteca a Binnish
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento