Mondo
stampa

Siria: l'archeologo Sabrine, «distruzione Palmira è crimine di guerra»

«Palmira è uno straordinario patrimonio mondiale. La sua distruzione sarebbe non solo un crimine di guerra ma un‘enorme perdita per l‘umanità». A dichiararlo è Isber Sabrine, giovane archeologo siriano, fondatore dell’ong «Heritage for Peace», che si occupa di proteggere e salvaguardare il patrimonio culturale della Siria, messo in grave pericolo dal conflitto in corso e dagli attacchi dei jihadisti dello Stato Islamico (Isis).

Parole chiave: palmira (2), Stato Islamico (1), jihadisti (1), Isis (46), archeologia (23)
Siria: l'archeologo Sabrine, «distruzione Palmira è crimine di guerra»

“A Palmira la situazione è tragica - spiega l’archeologo - per questo abbiamo chiesto aiuto all’Onu per una risoluzione e invocato maggiore sostegno militare a difesa del sito. Purtroppo - ammette - senza pace sarà difficile salvaguardare questo tesoro”.

Tra i resti più importanti conservati a Palmira si trovano il Tempio del Dio Baal, la via colonnata, il teatro, l‘Agorà, la necropoli, con le sue "tombe a torre", e il campo di Diocleziano con le terme. Per la sua rilevanza architettonica e storica, Palmira è stata inserita, nel 1980, dall’Unesco nella lista dei siti "Patrimonio dell‘Umanità".

Nel 2013 è presente nell‘elenco dei patrimoni dell‘Umanità in pericolo. “Per noi siriani - sottolinea Sabrine - non è solo un patrimonio archeologico fondamentale, ma è anche parte della nostra identità che ora rischia di essere cancellata”.

Fonte: Sir
Siria: l'archeologo Sabrine, «distruzione Palmira è crimine di guerra»
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento