Mondo
stampa

Siria: libere Greta e Vanessa le due cooperanti rapite

Il ministero degli esteri italiano ha confermato la notizia della liberazione delle due cooperanti italiane rapite in Siria. Torneranno presto in Italia.

Percorsi: Cooperazione - Siria
Vanessa e Greta all'arrivo in Italia (Foto Sir)

Greta Ramelli, originaria di Besozzo, in provincia di Varese, e Vanessa Marzullo, di Brembate (Bergamo), erano state rapite il 31 luglio scorso nel Nord della Siria, mentre cercavano di portare aiuti alla popolazione, attraverso il progetto Horryaty, un’iniziativa umanitaria per garantire servizi idrici, sanitari e culturali alle popolazione siriana martoriata da anni di guerra civilke. Lo scorso 1° gennaio era stato diffuso su youtube un video con le due ragazze; una di loro teneva in mano un foglio con scritto a mano la data del 17 dicembre 2014.

Dopo la liberazione di Greta e Vanessa, rimangono due gli italiani ancora nelle mani di rapitori: il gesuita romano padre Paolo Dall'Oglio, sequestrato a fine luglio 2013 sempre in Siria, e il cooperante palermitano Giovanni Lo Porto, scomparso il 19 gennaio 2012 tra Pakistan e Afghanistan.

Siria: libere Greta e Vanessa le due cooperanti rapite
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento