Mondo
stampa

Strage Ankara: i cattolici turchi in preghiera per le vittime

«Nel silenzio e nella preghiera»: così le piccole comunità cattoliche di Turchia hanno reagito alla strage di Ankara di sabato 10 ottobre.

Percorsi: Terrorismo - Turchia

«Ieri abbiamo radunato le comunità nelle diverse chiese e abbiamo pregato e offerto le messe per le vittime, i loro familiari, i feriti e tutte le persone colpite da questo orrendo gesto - dice padre Ruben Tierrablanca, della Fraternità internazionale dei frati minori di Istanbul - oggi abbiamo celebrato una messa per la pace. La Turchia - aggiunge il religioso - è sconvolta e ha paura. In vista delle elezioni del 1 novembre molti si chiedono cosa altro potrà mai accadere quindi dobbiamo vigilare. La preoccupazione del popolo è evidente. Da parte nostra non sappiamo cosa dire. In questi momenti solo il silenzio e la preghiera possono confortare. Siamo vicini a tutti e cerchiamo di dare il nostro conforto tra i nostri amici turchi».

Preghiera e preoccupazione anche a Antiochia (Vicariato apostolico di Anatolia) dove il parroco, padre Domenico Bertogli, «parla di situazione complicata. Tutti si chiedono cosa stia succedendo. La popolazione è preoccupata e noi cerchiamo di dare un po’ di consolazione». Ieri, racconta il parroco, «ci siamo ritrovati a Istanbul con le comunità neocatecumenali, eravamo oltre 160 persone, tutti fedeli locali, e abbiamo pregato per le vittime».

Fonte: Sir
Strage Ankara: i cattolici turchi in preghiera per le vittime
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento