Mondo
stampa

Vescovi francesi: caso Lambert, «la vita è un dono»

“La vita è sempre più grande di quello che pensiamo. La vita è un dono”. Con queste parole il portavoce dei vescovi francesi, monsignor Bernard Podvin, esprime oggi - e per la prima volta - il pensiero dell’episcopato cattolico sulla vicenda di Vincent Lambert, l’uomo in stato vegetativo per il quale la Corte europea dei diritti dell’uomo ha chiesto ieri di non eseguire la decisione del Consiglio di Stato, di non sospendere cioè l’alimentazione e l’idratazione artificiali.

Percorsi: Eutanasia - Francia - Vita
Parole chiave: Vincent Lambert (1)

Il portavoce dei vescovi francesi chiede di non confondere “l’idratazione di un fratello sofferente con l’accanimento”. Ed aggiunge: “Non è forse una caratteristica fondamentale della civiltà dare da bere, inumidire le labbra, fosse anche l’altro il nostro peggior nemico?”. La chiave della vicenda di Vincent Lambert “è quella di essere vicino alla persona che si ama, fino alla fine. Presenza umile e amorosa. Con le mani vuote tese ad offrire un affetto condiviso”. Poi monsignor Podvin chiede: “I più deboli sono forse diventati indegni di essere accompagnati?”. Ed aggiunge: “Un tribunale superiore non può essere sufficiente per discernere e giudicare”. Il portavoce ricorda, infine, che la Chiesa non è né per l’accanimento né per il suicidio assistito ma per l’accompagnamento con le cure palliative. E commenta: “Ripetiamolo ancora oggi con la forza dell’amore”.

Fonte: Sir
Vescovi francesi: caso Lambert, «la vita è un dono»
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento