Opinioni & Commenti

Opinioni & Commenti stampa

Sembra in questi tempi che per i modi di pensare e di vivere di noi cattolici, anche in Italia, ci sia sempre meno spazio, che le nostre idee siano sempre meno riconosciute e rispettate, soprattutto in una dimensione pubblica. E questo contrariamente al fatto che il Papa, anche in ambito laico, trova ascolto crescente. Che cosa dobbiamo fare, allora?

Sessant’anni fa il primo patto che legava tra loro Stati che poco prima si erano combattuti. La Comunità europea nacque per la passione di tre grandi statisti: De Gasperi, Adenauer e Schumann. Ma fu il socialista belga Paul-Henri Spaak a volere con forza che il trattato fosse firmato a Roma perché vedeva nella Città Eterna la somma delle tre grandi civilizzazioni europee.

La paternità è un dono gravoso: ci attribuisce una responsabilità che non dovrebbe intaccare la libertà di chi abbiamo generato.  Si tratta, attraverso l’esempio, il sostegno e il sentimento, di accompagnare una nuova vita a trovare la propria strada, a trovare se stesso ed infine ad essere genitore a sua volta.

Alcuni dubbi, e qualche certezza, dopo le rivelazioni di Wikileaks a proposito dello spionaggio elettronico messo in atto dai servizi segreti americani.

Vorrei che questo 8 marzo fosse all’insegna di donne concrete, quelle di cui la cronaca di questo periodo ci ha mostrato il volto, ci ha consegnato le storie. Quelle di molte donne comuni, con la loro vita di corsa, animata dal desiderio e dalla responsabilità di prendersi cura, di avere la testa a tutto, di tenere insieme una quantità di mondi che chiedono attenzione, competenza, parole, silenzi, misura.