La parola del Papa

La parola del Papa stampa

Mercoledì 15 febbraio Papa Francesco, all’udienza generale, proseguendo la riflessione sulla speranza cristiana, ha commentato un passo della Lettera di San Paolo ai Romani (5,1-5) nel quale l’Apostolo per ben due volte esorta a vantarci.

Mercoledì 1 febbraio Papa Francesco, all’udienza generale, ha iniziato a riflettere sulla speranza cristiana cominciando dalla Prima Lettera di San Paolo Apostolo ai Tessalonicesi. Quando Paolo le scrive, la comunità di Tessalonica è appena stata fondata e solo pochi anni la separano dalla Pasqua di Cristo.

Mercoledì 11 gennaio Papa Francesco, all’udienza generale, ha svolto alcune considerazioni sul Salmo 115. Si tratta - ha detto il Papa - di un Salmo pieno di sapienza che dipinge in modo molto suggestivo la falsità degli idoli che il mondo offre alla nostra speranza e a cui gli uomini di ogni tempo sono tentati di affidarsi.

Mercoledì 4 gennaio Papa Francesco, all’udienza generale, si è soffermato sulla figura di Rachele, la sposa di Giacobbe e la madre di Giuseppe e Beniamino che, come narra il Libro della Genesi, muore nel dare alla luce il suo secondogenito, cioè Beniamino.

Giovedì 15 dicembre Papa Francesco ha ricevuto in udienza, nella circostanza della presentazione delle Lettere Credenziali, gli Ambasciatori di Svezia, Moldova, Maurizio, Tunisia e Burundi.

Mercoledì 7 dicembre Papa Francesco, all’udienza generale, ha iniziato a riflettere sul tema della speranza cristiana, muovendo dal passo del Libro del profeta Isaia (40,1-2.3-5) che annuncia la consolazione.