La parola del Papa
stampa

I Dieci Comandamenti, indicazioni di libertà

Sabato 8 giugno Papa Francesco ha inviato un videomessaggio alla manifestazione, promossa a Milano dal movimento del Rinnovamento nello Spirito Santo, dal titolo «10 piazze per 10 comandamenti».

Percorsi: Papa Francesco

I Dieci Comandamenti - ha detto il Pontefice - sono un dono di Dio. La parola «comandamento» non è di moda; all’uomo d’oggi richiama qualcosa di negativo, la volontà di qualcuno che impone limiti, che mette ostacoli alla vita. E purtroppo la storia, anche recente, è segnata da tirannie, da ideologie, da logiche, che hanno imposto e oppresso, che non hanno cercato il bene dell’uomo, bensì il potere, il successo, il profitto. Ma i Dieci Comandamenti - ha detto Papa Francesco - vengono da un Dio che ci ha creati per amore, da un Dio che ha stretto un’alleanza con l’umanità, un Dio che vuole solo il bene dell’uomo. I Dieci Comandamenti ci indirizzano su una strada da percorrere e sono anche una sorte di «codice etico» per la costruzione di società giuste, a misura d’uomo.

Quante povertà morali e materiali derivano dal rifiuto di Dio e dal mettere al suo posto tanti idoli! Lasciamoci guidare da queste Dieci Parole - ha affermato il Pontefice - che illuminano e orientano che cerca pace, giustizia e dignità. I Dieci Comandamenti sono una via di libertà, che trova pienezza nella legge dello Spirito Santo, scritta non su tavole di pietra, ma nel cuore (2 Cor 3,3). È fondamentale ricordare quando Dio dà al popolo d’Israele, per mezzo di Mosè, il Decalogo. Al Mar Rosso il popolo aveva sperimentato la grande liberazione; aveva toccato con mano la potenza e la fedeltà di Dio, del Dio che rende liberi. Ora Dio, sul Monte Sinai, indica al suo popolo e a tutti noi il percorso per rimanere liberi, un percorso che è inciso nel cuore dell’uomo, come una Legge morale universale.

Non dobbiamo vedere - ha aggiunto Papa Francesco - i Dieci Comandamenti come limitazioni alla libertà, ma come indicazioni per la libertà! Essi, infatti, ci insegnano ad evitare la schiavitù a cui ci riducono tanti idoli che noi stessi ci costruiamo; ci insegnano ad aprirci ad una dimensione più ampia di quella materiale, a vivere il rispetto per le persone, vincendo l’avidità di possesso e di denaro, ad essere onesti e sinceri nei nostri rapporti, a custodire l’intera creazione e a nutrire il nostro pianeta di ideali alti, nobili, spirituali. Seguire i Dieci Comandamenti - ha concluso - significa essere fedeli a noi stessi, alla nostra natura più autentica e camminare verso la vera libertà che Cristo ha insegnato nelle Beatitudini.

I Dieci Comandamenti, indicazioni di libertà
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento