Risponde il teologo

Risponde il teologo stampa

Il sesto comandamento - osserva un lettore - viene in genere indicato con «Non commettere atti impuri», ma nelle Tavole della legge si parla espressamente di «adulterio». Non è stato un modo per «andare oltre» le indicazioni che Dio aveva dato a Mosè?, chiede il lettore. Risponde don Filippo Belli, docente di Sacra Scrittura alla Facoltà teologica dell'Italia centrale.

Questa settimana proponiamo la domanda un po' «tecnica» di un lettore a proposito della possibile validità canonica dei matrimoni civili. Risponde padre Francesco Romano docente di Diritto Canonico alla Facoltà teologica dell'Italia Centrale.

La prima Comunione è una cerimonia ancora molto sentita nelle nostre parrocchie. Spesso però i bambini non hanno un seguito di pratica religiosa. Non sarebbe meglio posticipare questo momento, chiede un lettore. Risponde padre Valerio Mauro, docente di Teologia sacramentaria alla facoltà teologica dell'Italia centrale.