Risponde il teologo
stampa

Dio non vuole che Caino sia ucciso. Non vale la legge occhio per occhio?

Risponde don Francesco Carensi, docente di Sacra Scrittura presso la Facoltà Teologica dell'Italia Centrale.

Leggendo l’Antico Testamento ho diversi dubbi. Quando Caino uccide Abele Dio lo punisce e gli impone un segno perché nessuno, incontrandolo lo colpisse per vendicare Abele. Quindi Dio è contro la vendetta ma perché nel Levitico vi è la legge occhio per occhio?

Stefania Parisi

Il testo della Genesi, cap. 4,9-19: dopo l’omicidio di Abele, compiuto da Caino, Dio non interviene per punire, ma per porre l’assassino di fronte alle proprie responsabilità. «Dove è Abele tuo fratello» Caino viene interpellato di fronte al crimine che ha commesso, ma si rifiuta di sentirsi responsabile: «sono forse io il custode di mio fratello?» La radice  del  crimine commesso sta nel non riconoscere l’altro come un fratello, ma nel vederlo come un oggetto di cui posso disporre come voglio. Il sangue di Abele grida a Dio per aver giustizia.

La conseguenza per Caino è una triplice condanna: la maledizione come lontananza da Dio e dalla vita; la rottura del rapporto positivo con la terra, e la condizione di esule e fuggiasco che caratterizzerà Caino,esule, nella terra di Nod. La vera punizione dell’omicida è la solitudine accompagnata dal rimorso, che accompagnerà Caino per tutta la vita. Ma nonostante tutto neanche Caino viene abbandonato da Dio: di fronte alla sua paura, che lo seguirà sempre, di essere  ucciso da chiunque lo incontrerà, Dio lo protegge dalla vendetta: nessuno potrà  uccidere Caino. Il segno posto su Caino è il segno dell’amore di Dio,che protegge anche l’omicida, senza giustificarne l’azione. Solo Dio è capace di perdonare il male, senza per   per  questo legittimarlo. L’omicidio di colui che ha ucciso,è forse più grave. È il senso della vendetta divina che colpirà sette volte tanto, chi oserà attentare alla vita di Caino.
Per quanto riguarda il libro del Levitico: non  contraddice l’ordine di Dio  di proteggere l’omicida.

La famosa legge del taglione che viene superata ampiamente da Gesù nelle antitesi matteane cap. 5 (avete inteso che fu detto  «occhio per occhio dente per dente», ma io vi dico...) aveva come scopo di impedire le vendette personali, di fronte ad un omicidio, o ad un qualunque diritto leso. Doveva essere la comunità che attraverso una legislazione specifica gestiva le singole situazioni. Dunque lo scopo era di impedire una violenza ancora piu grande che una giustizia fai da te poteva produrre.

Francesco Carensi

Dio non vuole che Caino sia ucciso. Non vale la legge occhio per occhio?
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento