Sport

Sport stampa

Iniziano il 5 agosto i Giochi olimpici 2016, a Rio de Janeiro. La vigilia è stata avvelenata dalle notizie sul doping degli atleti russi. Ma adesso è tempo di metter da parte le polemiche e parlare solo di sport. Ecco gli atleti italiani in cerca di medaglie, tra i quali anche diversi toscani.

Conclusi i Trisome games, tenutisi a Firenze dal 17 al 21 luglio. La Nazionale azzurra domina la prima edizione dei giochi riservati ad atleti con sindrome di Down con 109 medaglie (46 ori, 34 argenti e 28 bronzi). Ecco tutte le medaglie italiane.

Ad oggi sono 30 gli atleti e paratleti toscani qualificati per partecipare ai Giochi olimpici e paralimpici di Rio de Janeiro 2016. I Giochi olimpici prenderanno il via il 5 agosto e le Paralimpiadi il 7 settembre. La Toscana, in quanto a numero di partecipanti, è la terza regione dopo Lombardia e Lazio. Gli auguri dell'assessore regionale allo sport Stefania Saccardi.

Firenze ospita, dal 16 al 21 luglio, la prima Olimpiade degli atleti con Sindrome di Down. Un evento unico e di grande significato per la nostra società. Mai, fino ad ora, si era pensato a dare la giusta dignità a chi è diversamente abile ma che offre lo stesso impegno e il medesimo spirito agonistico che si vede ogni quattro anni sulle piste d’atletica o in una corsia di piscina.

I Giochi Olimpici si svolgeranno dal 5 al 21 agosto, poi dal 7 al 18 settembre le Paraolimpiadi per gli sportivi con disabilità. Previsti 3 miliardi di persone che seguiranno in tv. Attesi 10 mila atleti e circa 300mila visitatori. A Rio de Janeiro ancora ritardi nella costruzione delle infrastrutture e paure per la sicurezza, sullo sfondo di una grave crisi politica ed economica. Le iniziative della Chiesa brasiliana.

Si comincia. Un mese di partite, e il 10 luglio sapremo chi avrà vinto il Campionato europeo di calcio. Ci saranno anche gli inglesi per i quali l’Europa del calcio è l’unica a cui sicuramente dire di sì. Ci sarà anche la Turchia per la quale quella del calcio è l’unica Europa che non dice loro di no. Con quale animo affrontare l’evento?