Sport
stampa

Firenze piange Stefano Borgonovo, un grande atleta e un grande uomo

«Oggi è scomparso un grande atleta e soprattutto un grande uomo che è rimasto nel cuore dei fiorentini e degli italiani». Il sindaco Matteo Renzi ha commentato così, ieri, la scomparsa di Stefano Borgonovo, giocatore nella Fiorentina, del Milan e della Nazionale, da tempo ammalato di Sclerosi Laterale Amiotrofica.

Percorsi: Firenze - Sport
Parole chiave: Sla (9)
Firenze piange Stefano Borgonovo, un grande atleta e un grande uomo

“Esprimo il mio cordoglio personale e quello di tutta la città alla moglie Chantal e ai figli. Borgonovo, che mi ha onorato della sua amicizia, è stato uno straordinario giocatore, un maestro di sport e anche di vita. Con il suo modo di affrontare la terribile malattia che l’ha colpito nel fiore degli anni, sempre col sorriso, con coraggio e senza mai perdere la speranza, è stato un grande esempio per tutti noi”.

A Borgonovo il Sindaco di Firenze aveva consegnato il Fiorino d’Oro, poco più di tre anni fa, nel corso di una commovente cerimonia allo stadio Artemio Franchi, prima di una partita di Coppa Italia Fiorentina-Inter.

Molto belle anche le parole di Roberto Baggio, suo compagno di attacco nella Fiorentina e nella Nazionale, che in una lettera scrive: «Sei stato un grandissimo eroe del nostro tempo ed hai avuto vicino un pilastro come Chantal, la tua sua dolcissima moglie». La moglie di Stefano Borgonovo, Chantal, nel 2011 partecipò a Firenze a un incontro organizzato dalla Diocesi nella Giornata per la Vita. In quell'occasione, Toscana Oggi le fece un'ampia intervista in cui raccontava il suo desiderio di stare accanto al marito nella malattia: "Qualcuno mi ha suggerito: prendi un'infermiera. No grazie. Faccio da sola, io amo Stefano".

Firenze piange Stefano Borgonovo, un grande atleta e un grande uomo
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento