Sport
stampa

Tennis, a Santa Croce gli Internazionali juniores con 200 giovani di 44 Paesi

Il torneo più straniero d’Italia - come lo ha definito il giornalista e grande esperto di tennis Rino Tommasi firmando lo Year Book 2015 del TC Santa Croce sull’Arno – torna dall’11 al 16 maggio sui campi in terra rossa del Cerri per una 37esima edizione che si annuncia entusiasmante e, come sempre, di altissimo livello tecnico.

Percorsi: Giovani - Sport
Parole chiave: santa croce sull'arno (1), tennis (4)
Beatrice Torelli

Il Torneo internazionale juniores “Città di Santa Croce” Mauro Sabatini, è ormai una tappa irrinunciabile del circuito mondiale ITF per tutte le giovani “racchette” pronte a lanciarsi nel mondo professionistico. Dal 1979 oltre 4400 giovani di circa 100 Paesi del Mondo hanno giocato la competizione, oggi l’unica italiana con qualifica di grade 1 e considerata tra i primi 10 tornei al Mondo di categoria, che nella sua lunga ha visto giocare da junior a Santa Croce sull’Arno ben 11 futuri n.1 al Mondo ATP e WTA (Muster, Rios, Kafelnikov, Kuerten, Hingis, Mauresmo, Cljister, Safina, Ivanovic, Wozniacki, Azarenka), ha presentato  per la prima volta al pubblico italiano giocatori e giocatrici quali Gabriela Sabatini, Juan Martin Del Potro e Camila Giorgi, e ha infine proposto nelle recenti edizioni talenti del calibro di Belinda Bencic e CiCi Bellis.

La manifestazione è stata presentata oggi nella Sala Consiliare del Comune di Santa Croce sull’Arno, alla presenza, tra gli altri, del sindaco di Santa Croce sull’Arno Giulia Deidda e del presidente del Coni Toscana Salvatore Sanzo.  “E straordinario il fatto che la nostra cittadina di 14.000 abitanti, famosa nel Mondo per le sue concerie, lo sia anche per questo meraviglioso torneo di tennis” ha detto il sindaco Giulia Deidda. “Un torneo straordinario a 360° - ha aggiunto il presidente del Coni Toscana Salvatore Sanzo – in una regione che cerca sempre più di far conoscere le proprie eccellenze sportive come portatrici di valori sociali e veicolo di promozione turistica del territorio”.

EDIZIONE 2015 – La 37° edizione del Torneo internazionale “Città di Santa Croce sull’Arno” Mauro Sabatini – realizzata grazie al supporto di Cassa di Risparmio di San Miniato, Nick Winters, Manifattura 4F, Morellino e Industria Conciaria Tuscania – presenterà al via oltre 200 atleti di 44 Paesi, 2 top-ten mondiali e ben 24 juniores tra i primi 50 posti del ranking ITF: tanta qualità tecnica per il primo vero appuntamento europeo juniores sulla terra rossa.

I FAVORITI – C’è grande attesa, in campo femminile, per la n. 10 al Mondo ITF, la ceca Marie Bouzkova (nata a Praga nel luglio 1998) che sarà, sulla carta, la favorita del tabellone, vista anche la 474esima posizione occupata in classifica WTA. Per la Bouzkova si tratta del primo torneo juniores del 2015, dopo la prestigiosa affermazione negli US Open del 2014. Sempre nel femminile, da tenere d’occhio le russe Sofya Zhuck (classe 1999, a segno nella Yucatan Cup 2014) e la giovanissima promessa di Saratov, Anastasia Potapova, soli 14 anni (classe 2001), ma vittoriosa quest’anno in ben tre tornei juniores tra Bulgaria, Uzbekistan e Austria. In campo maschile, parte favorito il 17enne coreano Yunseong Chung (n. 8 al mondo tra gli under 18 e nel 2014 finalista nel grade A di Osaka), ma promettono battaglia i sudamericani, tante volte a segno su questi campi, guidati dagli argentini Franco Capalbo (17 anni, per lui in questo avvio di 2015 i successi nei  gruppi 2 di Perù, Bolivia e Ecuador) e dal pari-età Manuel Pena Lopez, che vanta una bella semifinale nel Grade A brasiliano di Porto Alegre dello scorso marzo.

QUI ITALIA – Per 36 anni il torneo di Santa Croce sull’Arno è stato avaro di vittorie per i colori azzurri (manca un’affermazione maschile dal 2007, quando si impose il talento di casa Matteo Trevisan, e addirittura dal 1985 per le donne quando il successo arrise a  Gabriella Boschiero), ma l’Italjunior presenterà ugualmente sui campi del Cerri i suoi migliori esponenti. Tra i ragazzi, entrano di diritto in tabellone il 18enne romano Federico Bonacia, il pugliese di Bisceglie Andrea Pallegrino (classe 1997, vincitore dell’Avvenire 2013 e finalista quest’anno dell’Asuncion Bowl di Lambare, Paraguay) e l’altro atleta capitolino, ancora 17enne, Marco Mosciatti, semifinalista a Firenze. Tra le donne, riflettori puntati sulla 17enne sassolese Beatrice Torelli e sulla lombarda di Barzanò Anna Turati. “Santa Croce è una occasione per i nostri atleti di cimentarsi con i più forti juniores del Mondo - spiega Antonella Serra Zanetti, responsabile del sttore femminile al centro federale di Tirrenia - e il fatto che questo sia considerato il torneo degli stranieri ci dà un stimolo in più per fare bene come Italia".

WEB E MEDIA – Grazie alla collaborazione con l’emittente televisiva Antenna 5 di Empoli, sarà attivato il servizio di livescore con speciali webcam sui 5 campi di gioco. Anche da casa sarà quindi possibile seguire ogni giorno i match del torneo collegandosi al sito www.antenna5.net. Le fasi decisive del torneo saranno trasmesse anche da SuperTennis (Canale Sky 224 e digitale terrestre 64).

Fonte: Comunicato stampa
Tennis, a Santa Croce gli Internazionali juniores con 200 giovani di 44 Paesi
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento