Toscana
stampa

Albegna, assessore regionale Fratoni: «Lavori a buon punto per l'argine»

Procedono e sono a buon punto i lavori di realizzazione dell'argine remoto del fiume Albegna, nei Comuni di Manciano e Orbetello, opera che dovrà difendere tutta la zona a valle del ponte della Marsiliana fino alla confluenza con il Magione Radicata. Consegnato lo scorso 7 luglio, ad oggi il cantiere risulta già aver realizzato il 30 per cento delle opere.

L'Albegna dopo l'alluvione del 2012

"La Regione ha preso un impegno con i cittadini all'indomani delle drammatiche alluvioni del 2012 e 2014 e i lavori in corso ne sono la dimostrazione concreta. Oggi siamo qua a verificare che i tempi di realizzazione vengano rispettati e che tutta la zona sia messa in sicurezza".

Lo ha detto l'assessore all'ambiente Federica Fratoni nel corso del sopralluogo che ha compiuto al cantiere dell'argine insieme al sindaco di Orbetello, Monica Paffetti, all'assessore comunale di Manciano, Andrea Teti, ai rappresentanti della Provincia di Grosseto e del Consorzio di bonifica 6 Toscana Sud, e i a tecnici del Genio civile.

"Possiamo dire - ha continuato Fratoni - che con l'avvio dell'argine remoto, se escludiamo i lavori sul Magione Radicata e per la cassa di espansione di Campo Regio, tutte le opere previste nel piano post evento del novembre 2012 sono concluse o comunque in corso di esecuzione".

L'argine remoto assieme ai lavori di adeguamento del Magione- Radicata, affluente in sinistra dell'Albegna, e alla realizzazione della cassa di espansione di Campo Regio, sono le opere programmate a seguito degli eventi alluvionali del Novembre 2012 e mirate alla riduzione del rischio idraulico dell'Albegna.

Per il Torrente Magione-Radicata al momento si stanno concludendo le procedure per l'affidamento dell'appalto dei lavori e l'avvio del cantiere è previsto entro l'autunno.

L'altra opera di rilievo è quella a Campo Regio composta del canale scolmatore e della cassa di espansione. L'attuazione dell'intervento verrà portata avanti per stralci funzionali e con il primo stralcio verrà realizzato lo scolmatore del fiume Albegna utile in seguito anche ad alimentare la cassa di espansione.

Per questo stralcio è stato redatto il progetto definitivo nell'ambito del quale sono stati coinvolti anche Anas e RFI, sia dal punto di vista tecnico che finanziario, tenuto conto delle interferenze con la Statale 1 Aurelia1 e la Linea Ferroviaria Pisa-Roma. Il costo dell'intervento è di 29 milioni di euro di cui 12,5 a carico della Regione e i restanti a carico di Anas e RFI (risorse già individuate).

Nei prossimi giorni è prevista la chiusura della conferenza dei servizi di approvazione del progetto definitivo e parallelamente si lavorerà per arrivare in tempi brevi alla approvazione dell'Accordo di Programma con Ministero delle infrastrutture, RFI e Anas per il finanziamento complessivo del primo lotto.

E' inoltre in corso di esecuzione da parte del Consorzio di bonifica 6 Toscana Sud l'attività di escavo della sezione del fiume Albegna con la quale si ottiene il ripristino della sezione fluviale a valle del ponte della Marsiliana fino alla località Barca del Grazi.

Al termine del sopralluogo l'assessore Fratoni ha incontrato alcuni rappresentanti dei comitati cittadini della Marsiliana per un primo confronto nel corso del quale ha riconfermato l'impegno della Regione per la tutela del territorio. L'assessore ha ringraziato i comitati per il ruolo svolto e per la collaborazione, confermando la piena disponibilità dell'amministrazione regionale al dialogo con le comunità locali.

Fonte: Comunicato stampa
Albegna, assessore regionale Fratoni: «Lavori a buon punto per l'argine»
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento