Toscana
stampa

Arezzo, sale operatorie nella canicola: Mugnai (FI), «Da giorni situazione insostenibile»

«All’ospedale San Donato di Arezzo l’impianto di climatizzazione delle sale operatorie – quello che deve garantire la qualità del microclima nell’intero blocco anche sotto il profilo dei parametri di umidità – è malfunzionante dal fine settimana senza che la Asl 8 riesca a porre rimedio»: la denuncia arriva dal Capogruppo di Forza Italia in Consiglio regionale Stefano Mugnai.

Percorsi: Arezzo - Regione - Sanità
Parole chiave: stefano mugnai (26)
Corridoi di sala ridotti a magazzino a causa del caldo

«A quanto ci viene riferito – attacca – quell’impianto dà problemi già da anni. Qualche giorno fa, però, sarebbe andato del tutto in tilt e renderebbe alcuni ambienti torridi, altri gelati. Adesso gli operatori sanitari stanno lavorando in condizioni di stress ambientale facendo ampio ricorso all’arte di arrangiarsi tra corridoi di sala ridotti a magazzino di stoccaggio per scatoloni e materiale vario, e addirittura la recovery room post chirurgica chiusa per via della temperatura troppo elevata».

I rimedi? «A quanto se ne sa oggi la situazione sarebbe in via di miglioramento, ma soluzioni definitive per il momento non ve ne sono», fa sapere Mugnai. «Eppure si sta parlando di una struttura con accreditamento – conclude – che si dimostra incapace di reagire a un evento avverso. Altrove, in casi analoghi, le sale operatorie sono state chiuse. Ad Arezzo invece si procede in condizioni inadeguate che minano la sicurezza dei pazienti. Poi si fanno i forum sulla gestione dei rischi correlati all’attività sanitaria dove impariamo che lavorare in ambienti ostili aumenta il pericolo di errori, ma a quanto pare non serve a niente».

Fonte: Comunicato stampa
Arezzo, sale operatorie nella canicola: Mugnai (FI), «Da giorni situazione insostenibile»
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento