Toscana
stampa

Cattolici protagonisti, mons. Santucci: «Tradurre Vangelo in gesti concreti»

«Prendendo lo spunto dalla Settimana sociale di Reggio Calabria, accogliendo l'invito che ne deriva, abbiamo pensato di tradurre in 'toscano' il suo messaggio». Lo ha spiegato monsignor Giovanni Santucci, vescovo delegato della Conferenza episcopale toscana per i problemi sociali e il lavoro, aprendo stamani a Pistoia i lavori della seconda giornata della Settimana sociale dei cattolici toscani.

«Ci siamo chiesti - ha aggiunto Santucci - se non era possibile rileggere per noi le indicazioni, i suggerimenti emersi a Reggio Calabria, che costituivano un agenda di speranza per il Paese». Attingendo al patrimonio di una «terra privilegiata dove è bello vivere» e a «quell'umanesimo toscano che ci forma ad una sorta di armonia, ci siamo chiesti - ha proseguito il vescovo - se tutto questo non poteva diventare risorsa, progetta di vita. Occorre tuttavia che come cristiani sappiamo tradurre il Vangelo in gesti e pensieri concreti. Occorre che accanto ai criteri di giustizia distributiva formuliamo criteri di giustizia solidale che vadano ad integrare i criteri in uso. Questo è il compito che come cristiani abbiamo di costruire una società che metta la persona al centro delle attenzioni e delle preoccupazioni di tutti, a cominciare da chi ha responsabilità di governo».

Cattolici protagonisti, mons. Santucci: «Tradurre Vangelo in gesti concreti»
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento