Toscana
stampa

Cisl Toscana, nuovo servizio per chi ha bisogno di una colf o una badante

Accedere a un’assistenza familiare qualificata, essere seguito in tutte le procedure di regolarizzazione della badante, essere supportato nella scelta e nell’inserimento in famiglia. E’ quello che il Caf Cisl di Firenze intende offrire a chi ha bisogno di una badante grazie alla convenzione sottoscritta con la «2M Centro Servizi».

Percorsi: Anziani - Sindacati
Parole chiave: badante (2), colf (2), cisl (95)

“Trovare una badante o una colf con le competenze necessarie in grado di far stare tranquillo chi le affida la cura di un familiare o della casa e garantirle il trattamento normativo e salariale corretto districandosi nel labirinto delle norme sono compiti non da poco, che possono mettere in difficoltà una famiglia, normalmente poco avvezza a espletare adempimenti da datore di lavoro -dice Monica Azzini, responsabile del Caf Cisl di Firenze -. La convenzione nasce da questa consapevolezza”.
Grazie ad essa il Caf Cisl si occuperà per i cittadini della regolarizzazione e amministrazione del rapporto di lavoro, garantendo al datore di lavoro, nel rispetto delle norme, precisione e professionalità e al lavoratore domestico tutti i diritti e le tutele riconosciuti dal contratto collettivo nazionale del lavoro domestico.
Per poter usufruire della convenzione o semplicemente per avere più informazioni basta rivolgersi agli uffici del Caf Cisl, in via Carlo del Prete 135, a Firenze, previo appuntamento telefonico allo 055-326901. Tutte le informazioni, la modulistica e l’indicazione della documentazione necessaria è disponibile sul sito www.cislservizifirenze.it.

Fonte: Comunicato stampa
Cisl Toscana, nuovo servizio per chi ha bisogno di una colf o una badante
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento