Toscana
stampa

Colle Val d'Elsa, arcivescovo e imam in marcia contro il terrorismo

«Amiamoci gli uni con gli altri». Queste sono le parole simbolo della marcia di Colle di Val d'Elsa che ha visto la partecipazione, martedì 17 novembre di oltre mille persone. Dalla moschea al Duomo. Musulmani e Cristiani uniti per condannare gli attentati di Parigi.

La marcia a Colle

Tra i protagonisti della marcia anche l’Arcivescovo di Siena-Colle Val d'Elsa-Montalcino Antonio Buoncristiani e l’Imam della Moschea di Colle Abdel Qader che hanno alzato il loro grido di condanna al terrorismo. «Vogliamo riaffermare – spiega l'Arcivescovo - quei valori comuni che ci uniscono». Sulla stessa lunghezza d’onda anche l’Imam: «Non accettiamo la definizione dello Stato Islamico data da questi delinquenti. Non sono musulmani, ma danneggiano la causa islamica». Una camminata per la Pace organizzata dai giovani delle parrocchie di Colle alta per ribadire l'impegno della comunità valdelsana, e non solo, «contro le ingiustizie e le violenze quotidiane».

Ad aderire anche l'amministrazione comunale colligiana, insieme ad altri 12 Comuni, al sindaco, al prefetto e al questore di Siena, alle associazioni e alle scuole della zona. Il corteo prima di arrivare al Duomo ha fatto sosta in piazza Arnolfo, facendo un cerchio intorno alla fontana illuminata con i colori della bandiera francese, dove ci sono stati vari interventi. Il cammino si è concluso davanti al Duomo dove il vicario generale della Diocesi di Siena, Colle Val d’Elsa e Montalcino, don Giovanni Soldani ha letto una preghiera di San Francesco che invita a lavorare uniti per la pace.

A concludere la Camminata le note delle canzoni «Imagine» di John Lennon e di «The show must go on» dei Queen cantate dai presenti insieme al coro «Grg La Badia».

Colle Val d'Elsa, arcivescovo e imam in marcia contro il terrorismo
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento