Toscana
stampa

Comunali, al ballottaggio anche Pietrasanta e Viareggio

Tutti al ballottaggio i tre comuni toscani oltre i 15 mila abitanti chiamati alle urne domenica 31 maggio.

Percorsi: Comuni - Elezioni - Politica
Comunali, al ballottaggio anche Pietrasanta e Viareggio

Oltre agli aretini, di cui parliamo a parte (leggi qui), dovranno tornare a votare domenica 14 giugno anche viareggini e pietrasantini. Ma già da ora si può dire che in entrambi i capoluoghi della Versilia il terremoto è stato notevole: a Viareggio è infatti in testa Giorgio Del Ghingaro, ex sindaco pd di Capannori, con il 30,57%, che ha raccolto come candidato sindaco più voti della coalizione di liste civiche che lo ha sostenuto. Lo stesso è accaduto per il democratico Luca Poletti, secondo arrivato e quindi suo sfidante al ballottaggio, che solo per pochi voti (5.486, pari al 19,91%, contro 5.455) ha prevalso su Massimiliano Riccardo Baldini, sostenuto soprattutto da Lega Nord e Fratelli d’Italia e anch’egli più votato rispetto alle somma delle liste di riferimento.

Più consensi ai candidati che alle liste anche a Pietrasanta, dove solo per poco l’ex sindaco Massimo Mallegni (in carica dal 2000 al 2010) non ce l’ha fatta a vincere al primo turno, riconquistando così il comune per il centrodestra (che si è presentato unito nella lista civica Pietrasanta prima di tutto) dopo i cinque anni a guida Pd con Domenico Lombardi primo cittadino, che aveva deciso di non ripresentarsi. A Mallegni è andato infatti il 48,23% dei consensi, mentre il candidato democratico Rossano Forassiepi, nonostante il sostegno della sinistra radicale e di un altro paio di liste, si è fermato a quasi dieci punti di distanza (38,95%)

Al contrario, negli altri sei comuni toscani chiamati alle urne in un unico turno si sa già chi governerà nei prossimi cinque anni. Restando in provincia di Lucca, a Coreglia Antelminelli ha stravinto per il centrosinistra Valerio Amadei, confermatosi sindaco con l’85,53%, mentre nel nuovo comune di Sillano Giuncugnano ce l’ha fatta Roberto Pagani (già sindaco di Sillano), di area centrodestra, con il 53,69. Anche più a nord, in provincia di Massa Carrara, a Villafranca in Lunigiana, a spuntarla è stato il centrodestra con Abramo Filippo Bellesi, ma per soli cinque voti (1.426, pari al 50,08%, contro 1.421).

In provincia di Pisa solo conferme, con Federico Lucchesi (centrosinistra) che ha nuovamente trionfato a Castellina Marittima ottenendo ben il 72,18% e Giuliana Menci Filippi, esponente di una lista civica di area moderata, che si è confermata a Orciano Pisano con il 57,17. Solo cinque voti, a titolo di curiosità, per la lista Democrazia Cristiana di Alessandro Galleschi.

Infine in provincia di Pistoia, a Uzzano, conferma indiscussa del sindaco uscente di centrosinistra Riccardo Franchi con il 74,54%.

Una considerazione ulteriore va doverosamente fatta per l’affluenza alle urne, con la media regionale (riguardante cioè tutti i nove comuni) che si è attestata al 58,15%, contro il 48,28 delle regionali: dieci punti in più che dicono molto sulla differenza di attenzione (e di affezione) dei cittadini rispetto ai due diversi livelli amministrativi.

Comunali, al ballottaggio anche Pietrasanta e Viareggio
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento