Toscana
stampa

Costa Concordia: Osservatorio, ipotesi dritta a settembre via primavera

Per la rimozione della Costa Concordia, «una delle ipotesi che è sembrata emergere è il raddrizzamento a fine estate per poi andare al rigalleggiamento e quindi al trasferimento a primavera prossima». Lo ha detto Maria Sargentini, presidente dell'Osservatorio per il monitoraggio della rimozione della Costa Concordia, facendo il punto sui lavori con i giornalisti a Firenze. 

Percorsi: Ambiente - Giglio - Mare - Regione
Parole chiave: costa concordia (59), naufragio concordia (144)

«Stiamo aspettando - ha detto la Sargentini - che Costa presenti il progetto di raddrizzamento della nave e l'intero progetto di gestione del relitto dopo il raddrizzamento. Loro ritengono che sia possibile il raddrizzamento della nave dopo l'estate, poi tra il raddrizzamento e il rigalleggiamento c'é un tempo tecnico di lavorazione, che deve mettere in conto degli effetti non del tutto noti che sono le condizioni del lato di dritta a cui devono essere agganciati i cassoni».

Sargentini ha ribadito che «aspettiamo a giorni il piano in cui c'é la valutazione dei rischi: cosa succede se la tolgo ora, se la lascio lì, se la lascio inclinata o raddrizzata, i rischi della struttura e i rischi ambientali. Il danno che è stato fatto dall'incidente non si è poi allargato, questo è quello che dobbiamo mantenere fino alla fine». I progetti metteranno «in condizione l'Osservatorio e tutto il sistema territoriale di capire la ratio delle scelte che ci proporranno o di proporre scelte diverse».

Fonte: Asca
Costa Concordia: Osservatorio, ipotesi dritta a settembre via primavera
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento