Toscana
stampa

Danni maltempo: Consiglio regionale, 5 milioni per famiglie ed emergenze territorio

Tutti i consiglieri regionali, seppur con sottolineature diverse, hanno espresso in aula condivisione e voto favorevole alla proposta di legge che stanzia contributi straordinari in favore della popolazione e degli enti locali colpiti dagli eventi calamitosi del 21-22 luglio e del 19 e 20 settembre.

Gabriele Chiurli (Gruppo misto) ha chiesto un impegno alla Regione affinché investa Arpat per indagare sulla connessione tra eventi calamitosi e scie chimiche. “La popolazione teme che questi eventi siano collegati alle scie chimiche. Perché – ha domandato il consigliere – Arpat non fa un monitoraggio?”

Il capogruppo di Fratelli d’Italia Giovanni Donzelli ha parlato della “vera e reale emergenza, anche di carattere di sicurezza ambientale, legata all’eternit”. “Il problema è fortissimo, sono urgenti le bonifiche”.

“Il primo intervento importante – ha detto Nicola Nascosti (Forza Italia) – da parte della Regione è stato fatto, quello a favore delle famiglie colpite”. “Adesso – ha aggiunto il consigliere – dobbiamo dare le gambe alla legge per la bonifica dall’amianto”.

“Non ci possiamo permettere ritardi di fronte alle sofferenze dei cittadini colpiti – ha affermato Aldo Morelli (Pd) – e dobbiamo essere pronti a dare risposte certe alle emergenze”. “Inoltre – ha aggiunto Morelli –, pensiamo ad interventi per le attività produttive, per l’agricoltura e l’artigianato”.

Mauro Romanelli (Gruppo Misto) ha ribadito: “Bisogna fare di più per la prevenzione” e per “superare un’economia basata sul petrolio, fonte sì del nostro progresso e del nostro benessere ma anche causa di cambiamenti climatici”. 

Opere d’arte e scuole al centro dell’intervento di Eugenio Giani (Pd). “Questa calamità ha messo in evidenza la fragilità del patrimonio monumentale toscano – ha detto il consigliere – e la necessità di destinare risorse per interventi a quelle scuole costruite negli anni ’60-’70”.

Il capogruppo Udc Giuseppe Del Carlo ha invitato la Regione ad una maggiore attenzione verso i cittadini e a migliorare il coordinamento e il controllo degli interventi sul territorio.

“Non è possibile che gli Uffizi finiscano sott’acqua – ha detto Andrea Agresti (Ncd) - è necessario investire sulla prevenzione per non correre ai ripari in emergenza”. “Mi piacerebbe – ha aggiunto il consigliere – che adesso qualcuno presentasse un progetto per evitare che quelle infiltrazioni di acqua che si sono verificate agli Uffizi non si ripetano”.

Antonio Gambetta Vianna, capogruppo Più Toscana ha apprezzato l’intervento immediato della Regione a favore della popolazione colpita e ha espresso condivisione anche per le proposte di Rossi al Governo per migliorare il sistema di protezione civile.

Stefania Fuscagni (Forza Italia) portavoce dell’opposizione ha evidenziato la necessità di “mettere mano alla prevenzione per contenere – ha detto – il dato di eccezionalità e anche a salvaguardia del patrimonio artistico toscano”. 

Fonte: Comunicato stampa
Danni maltempo: Consiglio regionale, 5 milioni per famiglie ed emergenze territorio
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento