Toscana
stampa

Divieto di balneazione in Versilia, il j'accuse della Regione

Il divieto di balneazione tra Viareggio e Lido di Camaiore, a causa della presenza di colibatteri superiori ai limiti di legge, è anche dovuto alla mancata realizzazione interventi che, secondo la Regione Toscana, dovevano essere già realizzati a cura del gestore del servizio idrico integrato.

Percorsi: Ambiente - Mare - Regione

In totale, si spiega in una nota, l'accordo di programma per la balneazione in Versilia, che ricomprende anche le opere degli accordi precedenti (Camaiore e Massaciuccoli) prevede adesso un complesso di interventi relativi a fognatura e depurazione per circa 43 milioni di euro, con un contributo complessivo della Regione di 5,1 milioni di euro. "Se alcuni lavori sono stati realizzati - ricorda l'assessore all'ambiente della Toscana, Anna Rita Bramerini - altri dovevano essere stati fatti e non lo sono ancora. Come Regione siamo intervenuti perché Gaia possa più facilmente accedere al credito, stanziando a luglio circa 4 milioni di euro come garanzia. Nella prima giunta di settembre inoltre - annuncia Bramerini - porteremo in approvazione il nuovo accordo di programma che mette in fila cinquanta diversi interventi riunendo in un solo strumento programmatorio anche quanto era stato già previsto dai vecchi accordi. Inoltre e” già stata fatta la variazione di bilancio per coprire con altri 2 ml di euro l'impianto sperimentale di ionizzazione per l'abbattimento della carica batterica sul fosso dell'Abate, fonte principale dell'inquinamento da colibatteri registrato ieri, e sui fossi di Fiumetto e Motrone. Un impianto che la Regione si è impegnata a finanziare nel maggio scorso in attesa degli altri interventi strutturali."

Ed ecco le informazioni di dettaglio sui finanziamenti per la depurazione in Versilia tramite i diversi accordi di programma succedutisi nel tempo che saranno ora ricompresi in un unico strumento, ossia l'accordo di programma per la balneazione, che prevede un complesso di interventi relativi a fognatura e depurazione per circa 43 milioni di euro. Di questi 38 milioni sono già finanziati attraverso la tarriffa del sistema idrico integrato, il contributo del Ministero dell'Ambiente, in attuazione di accordi di programma già vigenti, il contributo della Regione Toscana per circa 5,1 milioni di euro, dei quali sono già stati resi disponibili 3,3 milioni (in attuazione della LR 28/2010) mentre i restanti 1,8 milioni, destinati all'impianto di ionizzazione (indicato nell'accordo come impianto di abbattimento della carica batterica), saranno disponibili alla firma dell'accordo di programma.

Fonte: Asca
Divieto di balneazione in Versilia, il j'accuse della Regione
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento