Toscana
stampa

Economia toscana: Irpet, nel 2015 crescita ma non basterà a far ripartire occupazione

La Toscana crescerà dell'1,1% nel 2015, più di quanto prevede di fare l'Italia (+0,7%), ma questa crescita non basterà a far ripartire l'occupazione (il tasso di disoccupazione a fine 2014 ha toccato il livello record del 10,1%). 

Percorsi: Crisi - Economia - Lavoro - Toscana
Parole chiave: rapporto irpet (1)

E' la stima dell'Irpet (Istituto regionale di programmazione economica della Toscana) contenuta nel Rapporto sull'economia toscana presentato oggi, che ipotizza anche un ulteriore balzo dell'export (+5% nel 2015), uno dei fattori che ha contribuito ad attenuare le ferite durante la lunga fase di crisi.

"Se guardiamo - spiega Stefano Casini Benvenuti, direttore dell'Irpet - ai sette indicatori rilevati dall'Istat (Pil, unità di lavoro, investimenti, spesa delle famiglie, occupati, disoccupati e export) vediamo che la Toscana durante la crisi 2008-2014 si è comportata meglio delle altre regioni, posizionandosi solo dietro al Trentino Alto Adige e davanti a Lazio, Lombardia, Veneto e Emilia Romagna. Sorprendente è stato soprattutto l'export, cresciuto del 23% in valore tra il 2008 e il 2014".

Il problema, ora che il peggio sembra alle spalle, resta la bassa crescita, che - secondo l'Irpet - può essere accelerata solo con la ripresa degli investimenti, pubblici e privati, capaci di far ripartire l'occupazione. 

Fonte: Asca
Economia toscana: Irpet, nel 2015 crescita ma non basterà a far ripartire occupazione
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento