Toscana
stampa

Firenze-Prato: Confcooperative, con aumento Iva a rischio 1 coop sociale su 3

Con l'aumento dell'Iva a Firenze rischierebbe di chiudere il prossimo anno una cooperativa sociale su tre. è l'allarme di Confcooperative Firenze Prato in merito all'ipotesi di aumento dell'iva dal 4% al 10% per le cooperative sociali presente nel disegno di legge di stabilità la cui approvazione è attualmente posticipata ad ottobre.

Percorsi: Commercio - Firenze - Fisco - Governo - Lavoro - Prato
Parole chiave: stefano meli (1), confcooperative (12), iva (4)

«Stando così le premesse, con un  aumento di 6 punti percentuali - spiega il presidente di Confcooperative Firenze-PratoStefano Meli - quasi il 30% delle imprese in questo settore rischia di non arrivare al 2015 mettendo a rischio centinaia di postidi lavoro. Il mondo cooperativo - continua - rappresenta un lato del mercato imprenditoriale già consolidato ma ancora in ombra, l'unico in grado di valorizzare l'idea della comunità che si mobilita per raggiungere traguardi senza il solo ed unico obiettivo del profitto ma bensì della creazione di posti di lavoro. Il movimento cooperativo è sempre stato la risposta nel tempo della crisi poiché può:vantare un capitale abbondante, quello umano ed è per questo motivo che è necessario continuare a valorizzare l'impresa sociale». A Firenze nel 2012 sono state registrate 80 cooperative sociali, numero in crescita rispetto al 2011. Rappresentano circa14.000 soci e 4.000 addetti.

Fonte: Asca
Firenze-Prato: Confcooperative, con aumento Iva a rischio 1 coop sociale su 3
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento