Toscana
stampa

Firenze, domani la chiusura del Festival delle generazioni. 21 gli appuntamenti in programma

Si chiude domani, sabato 15 ottobre a Firenze la terza edizione della manifestazione dove le generazioni si incontrano. Tra gli eventi in programma, gli incontri con gli scrittori Michela Murgia, Paolo Di Paolo, Gabriele Romagnoli e Simonetta Agnello Hornby, una lezione di social media per over 50 e il «Generatore di Generazioni». Tra gli ospiti della giornata: il sindaco Dario Nardella, Andrea Lucchetta, Mauro Felicori e Serena Dandini

Stands del Festival in piazza Santa Croce a Firenze

Dai social network per gli over 50 alla lectio magistralis di Zygmunt Bayman, da Simonetta Agnello Horby, Michela Murgia e Paolo Di Paolo al «Generatore di Generazioni» di Beppe Severgnini, evento conclusivo della terza edizione del Festival delle Generazioni, organizzato a Firenze da Fnp, il sindacato dei pensionati della Cisl. Sono 21 gli appuntamenti in calendario sabato 15 ottobre. La terza e ultima giornata del Festival si apre alle ore 9.00 in piazza della Repubblica presso i 10 gazebo de «Il dono delle idee», occasione per lo scambio di idee tra giovani e anziani. Alle ore 9.30, appuntamento con l’«Edicola Café» alla Libreria Feltrinelli Red (piazza della Repubblica 26-29) con Alessandro De Angelis di Huffington Post, Veronica Gentili del Fatto Quotidiano, Andrea Pancani, vicedirettore del Tg La7, e Benedetta Cosmi della webserie Quelli che…

Alle ore 9.40, invece, alla stazione di Santa Maria Novella, grazie alla collaborazione con le Ferrovie dello Stato, arriva un treno a vapore partito da Pistoia per «Viaggi e generazioni: il treno a vapore». Potrà essere visitato per un’ora: un treno romantico, spinto dalla sua signorina, la celebri locomotiva a vapore Gr 626. Perché le chiamavano signorine? Merito della loro linea leggere ed elegante. Il treno sarà visitabile anche dalle ore 17.30 alle 18.30.

Due eventi speciali animeranno la mattinata. Alle ore 10, nella sala Lettura della Biblioteca delle Oblate (via dell'Oriuolo 24), dedicato agli over 50, è in programma «Cento di questi like. Manuale ‘facile’ per l’uso dei social», a cura della social media agency SocialITA: una lezione semplice ma efficace, dedicata a chi è alle prime armi con i social network. Alle ore 10.30 al teatro Verdi (via Ghibellina 99), appuntamento con la tavola rotonda «Oltre. Lo spazio, le tecnologie, le apparenze, il terrorismo, oltre i record e oltre la felicità»: nella società contemporanea, e soprattutto nel confronto fra generazioni, l’idea di superare le barriere, di dimenticare i limiti è un contributo alla crescita collettiva. Ne parlano, tra gli altri, il sindaco di Firenze Dario Nardella, il filosofo Leonardo Caffo, la scrittrice Chaimaa Fatihi e il giornalista Andrea Purgatori. A seguire, «(Pre)visioni x il futuro» con Gigi Bonfanti, segretario generale della Fnp-Cisl.

Alle ore 11.30, presso la Libreria Feltrinelli Red, il giornalista e scrittore Gabriele Romagnoli, direttore di Raisport, presenta il suo ultimo libro Coraggio! (Feltrinelli) per la rassegna «Maratona di scrittori» curata da Francesco Durante. Alle ore 12.15, Emilio Carelli, giornalista di Sky Tg24, Omarito Sall, rapper e il regista Ollie Watts sono nella Sala d’Arme di Palazzo Vecchio (piazza della Signoria) per «In tempo per… comunicare oltre le frontiere»: vale a dire, la comunicazione nelle più diverse modalità espressive. Mentre Andrea Lucchetta, ex pallavolista membro della «generazione di fenomeni» degli anni Novanta, è il protagonista dell’incontro con Gabriele Romagnoli in programma al cinema Odeon alle ore 15.30 (piazza Strozzi 2).

«In futuro, la Musica» è l’incontro delle ore 16.00 presso la sala Conferenza della Biblioteca delle Oblate con il batterista Alessandro Baris e il musicista «che fa suonare l’aria» Leonello Tarabella. Sempre alle ore 16.00, in piazza Santa Croce, «La fame a tavola», evento organizzato da Oxfam Italia per sensibilizzare sui temi della fame nel mondo, dell’ingiustizia sociale e della povertà. Alle 16.30, nuova tappa alla Feltrinelli Red della «Maratona di scrittori» con Simonetta Agnello Hornby e il suo libro Caffè amaro (Feltrinelli)..

Due gli incontri nel pomeriggio per il ciclo «(Pre)visioni x il futuro»: alle ore 17.15 al cinema Odeon «Frontiere», con Gianni Rufini, direttore generale di Amnesty International Italia; alle ore 18.00 al teatro Verdi «Società e Paure» con il sociologo Zygmunt Bauman per parlare della paura nel mondo contemporaneo e di come – se possibile – interdirle l’accesso nelle nostre case e nei luoghi di lavoro.

Alle ore 18.30, per l’ultimo step della «Maratona di scrittori», Michela Murgia, autrice di Futuro interiore (Einaudi) e Paolo Di Paolo, autore di Tempo senza scelte (Einaudi) sono i protagonisti di «Settanta/Ottanta, generazioni in fuga dalla responsabilità e incapaci di scegliere?», l’occasione per parlare di giovani, dei loro dubbi e incertezze, e anche di solitudine, quella attuale, frutto di un mondo interconnesso che ci consegna una condizione di precarietà. Alle ore 19.30, sala D’Arme di Palazzo Vecchio ospita «In tempo per… la solidarietà». Tre donne raccontano l’importante di tendere all’altro la propria mano: Serena Dandini, impegnata per il rispetto della dignità femminile; Maria Amelia Monti, madre di un bimbo adottato oltre che dei suoi biologici; Diamante D’Alessio, giornalista e direttore di ‘Io donna’ che presta il suo impegno a Oxfam.

Infine, per la serie Grandi eventi, alle ore 21.00, al teatro Verdi, appuntamento conclusivo con «Il Generatore di Generazioni», condotto e animato da Beppe Severgnini. Esiste un comune denominatore tra persone nate nello stesso periodo storico? Cosa divide una generazione dall’altra? Severgnini prova a rispondere a queste domande con 5 testimoni di 5 generazioni diverse: Sofia Corradi, la donna che ha inventato l’Erasmus (Generazione A); Mauro Felicori, direttore della Reggia di Caserta (Generazione B, i cosiddetti baby boomers); l’imprenditrice mantovana Barbara Novellini (Generazione X); l’atleta paralimpica, vincitrice di un oro e un argento ai Giochi di Rio, Martina Caironi (Generazione Y) e Ludovico Tersigni, giovanissimo attore (Generazione Z).

Tutti gli appuntamenti del Festival delle Generazioni sono a ingresso gratuito con prenotazione obbligatoria sul sito o direttamente presso la biglietteria in piazza della Repubblica. Programma su www.festivaldellegenerazioni.it . Segui il Festival anche su facebook, twitter e instagram.

Fonte: Comunicato stampa
Firenze, domani la chiusura del Festival delle generazioni. 21 gli appuntamenti in programma
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento