Toscana
stampa

Firenze, domenica la festa di Agata Smeralda. Premio a don Sergio Merlini

Tutto pronto a Firenze per la festa annuale del Progetto Agata Smeralda, l’associazione fiorentina che da oltre 25 anni si muove in tutto il mondo per difendere la vita e costruire la pace.

Una edizione precedente della festa di Agata Smeralda

Il ritrovo è fissato per le ore 15.30 di domenica 4 ottobre in piazza della Santissima Annunziata per deporre i fiori nella pila dell’acqua benedetta, proprio lì dove nel 1445 fu abbandonata la piccola Agata Smeralda, e non a caso Mauro Barsi, presidente di Agata Smeralda, ed i suoi collaboratori scelsero questo nome per l’associazione.

A seguire, all’interno della Basilica della SS. Annunziata presidente e vicepresidente di Agata Smeralda, ovvero il professor Barsi e mons. Wieslaw Olfier, saluteranno i presenti e presenteranno le motivazioni del premio «Prima di tutto la Vita» che quest’anno sarà assegnato a don Sergio Merlini, già missionario in Brasile e in Africa per conto della Chiesa fiorentina e attuale direttore del Centro Missionario dell’Arcidiocesi di Firenze.

A consegnare il premio sarà il cardinale Giuseppe Betori, Arcivescovo di Firenze che presiederà alle ore 17.30 la Concelebrazione Eucaristica, subito dopo le testimonianze di alcuni missionari che operano in stretta collaborazione con la realtà di Agata Smeralda, in tutto il mondo. La festa sarà accompagnata dal coro parrocchiale di Aldein.

Per tutte le informazioni si può contattare la segreteria del Progetto Agata Smeralda Onlus allo 055/585040 oppure inviare una mail ad info@agatasmeralda.org

 

Fonte: Comunicato stampa
Firenze, domenica la festa di Agata Smeralda. Premio a don Sergio Merlini
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento