Toscana
stampa

Forteto, ricusazione collegio giudicante. Mugnai (Fi): «cosa farà ora la Regione che è parte civile?»

Un’interrogazione al presidente della Regione Toscana Enrico Rossi per sapere, dal momento che la Regione è parte civile al processo Forteto, «come valuti la vicenda della ricusazione del collegio giudicante e quali iniziative conseguenti intenda eventualmente assumere»: la ha depositata questa mattina l’ex Presidente della Commissione regionale d’inchiesta sugli affidi dei minori che ha esaminato la vicenda drammatica del Forteto Stefano Mugnai (FI).

Parole chiave: forteto (26), stefano mugnai (26)

Mugnai ha reso oggetto del suo atto le perplessità circa la presenza, tra i giudici che in Corte d’Appello hanno valutato le istanze presentate dai legali di Fiesoli, dell’ex presidente del Tribunale dei Minori di Firenze Maria Daniela Cannizzaro: «Non sono né un magistrato né un avvocato, ma solo un cittadino momentaneamente impegnato in politica. Proprio da cittadino domando: soprattutto nel momento in cui si legge che il tribunale di Genova avrebbe aperto un fascicolo sull’operato dei giudici minorili che hanno continuato imperterriti ad affidare bambini al Forteto malgrado due sentenze passate in giudicato, pare normale che tra coloro che in Corte d’Appello hanno valutato e poi disposto la ricusazione del giudice Bouchard ci fosse anche l’ex presidente del Tribunale dei Minori di Firenze Cannizzaro?»

«Tra l’altro – prosegue Mugnai – come si rileva dai documenti che ho ricevuto dalle vittime di questa vicenda, scoraggiate e umiliate dalla decisione assunta ieri, durante la sua attività presso il tribunale per i minorenni di Firenze il giudice Cannizzaro ha siglato lei stessa provvedimenti che hanno avuto come esito l’affidamento di minori all’interno del Forteto».

Fonte: Comunicato stampa
Forteto, ricusazione collegio giudicante. Mugnai (Fi): «cosa farà ora la Regione che è parte civile?»
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento