Toscana
stampa

Grosseto, protocollo Caritas-Coldiretti per recupero eccedenze alimentari

Un protocollo d’intesa per educare alla cultura del dono (condividere per moltiplicare) come «scelta preferenziale da praticare». Lo hanno firmato, ieri a Grosseto, il vescovo della diocesi toscana, monsignor Rodolfo Cetoloni, per la Caritas e il presidente di Coldiretti Grosseto Francesco Viaggi.

Parole chiave: Coldiretti (103)
Una mensa Caritas

«Grazie a questo atto - si legge in una nota della diocesi - Coldiretti s’impegna a individuare tra i propri aderenti quelle aziende che si possono impegnare fattivamente nella lotta allo spreco attraverso azioni concrete di riduzione e/o ridistribuzione delle eventuali eccedenze da mettere a disposizione di Caritas per l’attività quotidiana della mensa. Non solo, ma la collaborazione si estenderà anche al servizio dell’Emporio della solidarietà, attraverso l’individuazione di aziende associate a Coldiretti che possano donare e/o vendere a prezzi calmierati prodotti come pasta, riso, olio, farina, latte, pelati, legumi, carni, pelati, conserve, oltre a frutta e verdura, così da garantire una continuità di prodotti negli scaffali dell’Emporio, dove oltre 100 famiglie hanno la possibilità di fare gratuitamente la spesa. Da parte sua Caritas si impegna a favorire iniziative legate all’educazione a nuovi stili di vita».

Fonte: Sir
Grosseto, protocollo Caritas-Coldiretti per recupero eccedenze alimentari
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento