Toscana
stampa

Lavoro: Regione Toscana, grave stop governo a Cig in deroga

L'assessore al lavoro della Regione Toscana Gianfranco Simoncini commenta la decisione presa ieri dal Governo. In Toscana, ricorda l'assessore, con le risorse che sono state stanziate con le ultime manovre, peraltro non ancora arrivate, si copriranno le richieste fino a metà giugno

Percorsi: Crisi - Governo - Lavoro - Regione
Parole chiave: ammortizzatori sociali (8), cassa integrazione (116), cig (10)

«La decisione del Consiglio dei Ministri di non finanziare la Cassa integrazione in deroga, diversamente a quanto preannunciato e atteso, è preoccupante e grave. Siamo in una situazione di fortissima sofferenza per migliaia di lavoratori e lavoratrici e di estrema difficoltà per il sistema di imprese». Così l'assessore al lavoro della Regione Toscana Gianfranco Simoncini commenta la decisione presa ieri dal Governo. In Toscana, ad esempio, ricorda l'assessore, con le risorse che sono state stanziate con le ultime manovre, peraltro non ancora arrivate, si copriranno le richieste fino a metà giugno.

La quota che spetterà alla Toscana è pari a poco più di 33 milioni. Una volta arrivati, consentiranno la trasmissione di ulteriori 3.400 richieste, pervenute entro la metà di giugno, tra Cig e mobilità ,che coinvolgono circa 13 mila lavoratori. Tutta la seconda parte dell'anno è scoperta. «I 330 milioni a livello nazionale, preannunciati e poi cancellati dalla decisione di ieri - spiega Simoncini - sarebbero stati ancora insufficienti ma avrebbero comunque rappresentato un sollievo per la condizione di vita dei lavoratori coinvolti. è indispensabile - avverte - che Parlamento e Governo recuperino rapidamente questa situazione, garantendo un'adeguata dotazione di risorse per coprire tutto il 2013».

Fonte: Asca
Lavoro: Regione Toscana, grave stop governo a Cig in deroga
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento