Toscana
stampa

Livorno, Santa Giulia: cerimonie religiose e palio dell’Antenna

Ricca di momenti significativi sarà anche quest’anno a Livorno la festa patronale di Santa Giulia che cade domenica, 22 maggio. Una festa della città che vede accanto a celebrazioni religiose, momenti più propriamente spettacolari con la scenografica Palio dell’Antenna in Darsena, i fuochi d’artificio, concerti e feste nelle piazze.

Livorno

Il programma della festa di Santa Giulia, che si articolerà in due giornate, sabato 21 e domenica 22 maggio,  è stato presentato questa mattina, come da tradizione, nella suggestiva Cantina del Palio, alla presenza dell’assessore al turismo Nicola Perullo, del nuovo presidente del Comitato del Palio Maurizio Quercioli, di don Paolo Razzauti, Vicario episcopale e di Claudio De Simone dell’associazione storica La Livornina.

«Sono particolarmente felice – ha dichiarato l'assessore Nicola Perullo - che il Palio dell’Antenna, una delle nostre manifestazioni sportive storiche più antiche, sia inserito nelle celebrazioni di Santa Giulia e per questo ringrazio la Diocesi. Come Amministrazione vogliamo ridare lustro a questa manifestazione remiera, che, anche se non è tra quelle più prettamente competitive, è certamente tra quelle più spettacolari e scenografiche. Il programma di quest’anno è davvero ricco, non manca nulla: i 10 remi, il mini palio per i più piccoli e le imbarcazioni femminili. Ma anche a terra lo spettacolo è garantito con tutti gli eventi di contorno: la parata storica dei figuranti dell’associazione La Livornina, la fanfara dell’Accademia Navale e i fuochi d’artificio. Nonostante sia un periodo di crisi, noto con piacere come la città sta rispondendo positivamente, partecipando alle iniziative fin qui realizzate. E’ come se si stesse risvegliando da un certo torpore, dando segni di grande vitalità. Ringrazio sinceramente quindi anche tutti i volontari che senza nessun ritorno economico rendono possibile col loro impegno la realizzazione di eventi importanti per Livorno».

Questo il programma: sabato 21 maggio, alle 8.10 il Pellegrinaggio diocesano al Santuario di Montenero e la Messa presieduta dal vescovo, Simone Giusti; alle 18.00 nella Chiesa di Santa Giulia la Celebrazione vigilare e poi l’inizio della festa vera e propria alle 21.00 alla Darsena del Cantiere—Porta a Mare con il Palio di Santa Giulia  – Giostra dell’antenna, la Premiazione del Concorso nazionale di Musica sacra, l’arrivo delle reliquie della Santa dal mare a bordo dell’imbarcazione «Teresa», il saluto del Sindaco e del Vescovo e alle 23.30 i fuochi d’artificio.

La giornata patronale di domenica 22 maggio, inizierà alle  9.30 al Campo Martelli via dei Pensieri con la mini olimpiade su pista per tutti i ragazzi (a cura della Farneti games), ma il clou della festa sarà alle 17.30 in Cattedrale con la solenne concelebrazione presieduta dal vescovo mons. Simone Giusti. I brani musicali della celebrazione saranno quelli inediti di Pietro Magnani, vincitore del concorso nazionale di composizione di musica sacra  «Santa Giulia» indetto dalla Diocesi di Livorno in collaborazione con l’Istituto Mascagni di Livorno.

Alle 18.30 partirà la processione con le reliquie attraverso le vie cittadine fin all’Andana degli anelli, dove saranno benedetti il porto, la città e tutte le attività legate al Mare. (Percorso: Piazza Grande, Via Grande, Piazza Colonnella, Via dell’Arsenale,  Andana degli Anelli Emiciclo e ritorno). La giornata si chiuderà con il concerto della Scola Cantorum Labronica alle 21.15 nella Chiesa dei Salesiani.

Fonte: Comunicato stampa
Livorno, Santa Giulia: cerimonie religiose e palio dell’Antenna
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento