Toscana
stampa

Marco Bucci alla guida dei lavoratori pubblici Cisl della Toscana

Il nuovo segretario Funzione Pubblica Cisl Toscana: «Anche in Toscana bisogna invertire la tendenza: maggiore attenzione alla buona spesa, meno sprechi e meno dirigenza di apparato, efficacia amministrativa e sussidiarietà. Noi siamo pronti. La politica lo è?»

Percorsi: Lavoro - Sindacati - Toscana
Parole chiave: cisl (95)

Marco Bucci è il nuovo segretario generale della Funzione Pubblica Cisl della Toscana. E’ stato eletto al termine del Congresso Regionale svoltosi ieri e oggi al Centro Studi Cisl di Firenze. Succede a Andrea Morandi, che lascia la guida del sindacato regionale del pubblico impiego dopo dodici anni. Faranno parte con Bucci della nuova segreteria regionale Mauro Spotti e Lando Del Pia. Ai lavori stamani ha preso parte anche il segretario generale nazionale della Funzione Pubblica Cisl, Giovanni Faverin. «La Cisl Funzione Pubblica della Toscana – ha detto Bucci - rilancia la sua proposta e la sfida alla politica e alla dirigenza del pubblico impiego per riformare la Pubblica Amministrazione e renderla più vicina alla gente, ai bisogni dei cittadini, alle necessità di produttività ed efficienza, in grado di stare al passo con i tempi e con le sfide che il nostro Paese e la nostra Regione hanno davanti. E’ particolarmente importante in questo momento drammatico che stiamo vivendo. Noi siamo pronti. Anche la polita lo è?».

«Bisogna uscire dalla palude di una politica incerta e degli interessi particolari, facendosi carico per la propria parte della sofferenza sociale diffusa» ha aggiunto Bucci. «La pubblica amministrazione e le decine di migliaia di lavoratori pubblici della Toscana sono un valore indispensabile per riformare davvero la macchina pubblica. Occorre valorizzare le professioni e le competenze di chi opera nei tanti servizi della sanità, delle amministrazioni locali, degli Enti Previdenziali e dello Stato, perché solo in un percorso costruito insieme è possibile realizzare una vera riforma di cui il Paese ha bisogno».

«Anche la Regione Toscana, anche le ASL e le Amministrazioni locali – ha concluso Bucci - con la loro dirigenza devono compiere un’inversione di tendenza: maggiore attenzione alla buona spesa, meno sprechi e meno dirigenza di apparato, efficacia amministrativa e sussidiarietà. Solo così potremo riportare davvero la Pubblica Amministrazione al servizio del bene comune».

Fonte: Comunicato stampa
Marco Bucci alla guida dei lavoratori pubblici Cisl della Toscana
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento