Toscana
stampa

Prato, Premio S. Stefano: vescovo ricorda valore religioso del lavoro

Innovare le produzioni, anche tramite una valorizzazione del Polo universitario pratese; scommettere sulla cultura, in sinergia con il manifatturiero: sono due delle proposte dal ministro per la coesione territoriale, Carlo Trigilia, in un messaggio inviato a Prato per la cerimonia di assegnazione del premio “Santo Stefano”.

Nel videomessaggio, Trigilia ha affermato: “Il caso di Prato è emblematico di una storia più generale che ha riguardato tutti i distretti del made in Italy, colpiti, prima ancora che dalla crisi degli ultimi cinque anni, dalla accresciuta concorrenza dei Paesi a più basso costo del lavoro, soprattutto nelle fasce meno qualificate e per questo più esposte alla concorrenza di costo”. Dunque per “salvaguardare il grande patrimonio del saper fare” è “necessario anzitutto puntare sullo spostamento della attività produttiva verso fasce di più elevata qualità, meno esposte alla concorrenza di costo”. Il vescovo, mons. Franco Agostinelli, ha invece sottolineato il “valore religioso del lavoro”, sostenendo che “un uomo senza il lavoro è in sofferenza”. “In questi giorni - ha dichiarato il presule - ho potuto vedere l’angoscia di chi si rivolge al centro per l’impiego per riqualificarsi e trovare una nuova occupazione. È quanto mai importante questo vostro e nostro impegno di premiare chi cerca di dare un futuro a Prato”.

Fonte: Sir
Prato, Premio S. Stefano: vescovo ricorda valore religioso del lavoro
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento