Toscana
stampa

Prato, gli utenti dell'Emporio a scuola di cucina dagli studenti

Gli utenti dell’Emporio a scuola di cucina dagli studenti dell’Istituto Datini con il progetto «impariamo-impastiamo-gustiamo», impareranno nuove e tradizionali ricette per riutilizzare gli alimenti vicini alla scadenza donati dal supermercato solidale di via del seminario. A conclusione del corso cena di beneficenza a favore dell’emporio mercoledì 3 dicembre preparata dai ragazzi della scuola.

Una mozzarella avanzata può andare «in carrozza», con gli spinaci si possono preparare degli ottimi canederli e uno yogurt vicino alla scadenza può essere utilizzato per arricchire una torta di mele. Sono solo alcune tra le ricette che gli studenti delle classi V del corso di cucina dell’Istituto Datini insegneranno a dodici donne e due uomini che frequentano l’Emporio, i Centri di ascolto della Caritas di Prato e Casa Betania.

Il progetto si chiama «Impariamo-impastiamo-gustiamo» e fa parte dei percorsi dedicati agli «Stili di vita» promossi dall’associazione «Insieme per la Famiglia» nata in seno alla Caritas diocesana.

L’idea, accolta con favore dal Datini, è quella di promuovere una cultura del non spreco grazie al riutilizzo degli alimenti, che attraverso ricette nuove o della tradizione, possono essere trasformati in piatti da servire in famiglia. E così verranno preparati timballi e sformati, involtini e dolci, preparati con pane, verdure e prodotti avanzati all’Emporio della solidarietà, perché vicini alla scadenza oppure perché in esubero. Una lezione di buon senso e di economia domestica utile per i ragazzi quanto per i genitori.

«Queste iniziative hanno un alto valore formativo – spiega Daniele Santagati, preside del Datini – e una ricaduta didattica sui nostri ragazzi, che possono insegnare ad altri quanto appreso al corso di cucina e allo stesso tempo avranno la possibilità di imparare a non sprecare gli alimenti».

Saranno i giovani cuochi dell’indirizzo alberghiero a proporre le ricette, preparate nell’aula di cucina della scuola a partire da martedì prossimo.

Cina, Marocco, Tunisia, Albania, Eritrea, Nigeria e Italia, queste le nazionalità dei quattordici partecipanti al corso – dodici donne e due uomini – suddiviso in quattro lezioni da due ore mezzo ciascuna. Si tratta di persone che hanno la tessera dell’Emporio oppure che si rivolgono ai Centri di ascolto Caritas presenti nelle parrocchie pratesi.

«Abbiamo proposto il corso a chi frequenta i nostri servizi - afferma il direttore della Caritas diocesana Idalia Venco – e la risposta è stata molto positiva, segno che tra le persone c’è voglia di partecipare, di incontrarsi e di imparare cose utili e nuove».

Il percorso formativo avrà la sua conclusione con una iniziativa benefica: mercoledì 3 dicembre al Datini è in programma una cena a favore dell’Emporio. Il menù e il servizio saranno assicurati dagli studenti del corso di cucina e di sala-bar dell’Istituto, mentre gli alimenti da cucinare saranno donati da Unicoop Firenze grazie all’interessamento della sezione soci di Prato. Alla cena hanno assicurato la loro presenza i rappresentanti delle autorità cittadine. Possono partecipare tutti gli interessati prenotando presso l’Istituto Datini 0574-63511, oppure all’Emporio 0574-870185.

Fonte: Comunicato stampa
Prato, gli utenti dell'Emporio a scuola di cucina dagli studenti
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento