Toscana
stampa

Scuola: Age Toscana, schede per spiegare la riforma a genitori, studenti e insegnanti

L'Age Toscana ha predisposto una serie di schede conoscitive sulla legge di riforma della scuola. Sono destinate a genitori, studenti e lo stesso personale del mondo della scuola.

scuola

«Una riforma per capirla bisogna anzitutto conoscerla: cosa non facile con la legge 107 del 2015, meglio conosciuta come ‘La Buona Scuola’, che con i suoi 212 commi e una serie infinita di tematiche in ordine sparso è capace di disorientare anche i più volenterosi». Così, «per aiutare genitori, studenti e lo stesso personale della scuola a districarsi in questo mare magnum di innovazioni», l’associazione genitori A.Ge. Toscana ha predisposto e inviato alle scuole toscane alcune schede tematiche che «evidenziano il ruolo di tutti gli attori che si muovono nel mondo della scuola, a partire dal dirigente scolastico e dalle varie componenti scolastiche, fino a ricomprendere le realtà del territorio, gli enti locali e «perfino uno sprazzo di Europa». Un’iniziativa spiegata dalla presidente A.Ge. Toscana, Rita Manzani Di Goro: «Sono oltre sedici anni che come associazione formiamo i genitori impegnati nella scuola e possiamo affermare senza ombra di dubbio che chi opera negli organi collegiali della scuola è pienamente capace di confrontarsi con un testo di legge, se appena qualcuno si prende la briga di renderlo accessibile. Siamo certi che genitori e docenti sapranno trarre frutto dalle nostre schede tematiche, verificando di persona cosa dice la legge e traendone conclusioni operative». Le schede sono disponibili anche sul sito www.agetoscana.it.

Fonte: Sir
Scuola: Age Toscana, schede per spiegare la riforma a genitori, studenti e insegnanti
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento