Toscana
stampa

Scuola, M5s: «Regione intervenga: illegittimo chiedere ai genitori un contributo per scuola dell'obbligo»

Il Movimento 5 Stelle porta in Regione il caso dei «contributi volontari» richiesti da alcuni dirigenti scolastici come precondizione per l'iscrizione degli studenti ad un anno scolastico obbligatorio o al completamento dello scrutinio finale. 

Scuola, M5s: «Regione intervenga: illegittimo chiedere ai genitori un contributo per scuola dell'obbligo»

Presentata un'interrogazione a firma Irene Galletti, vicepresidente della commissione Sviluppo Economico e Istruzione.
"Se alla scuola pubblica mancano carta igienica o pennarelli per colpa del governo Renzi, la soluzione non può essere esigere che il contributo volontario dei genitori diventi obbligatorio. La Costituzione Italiana parla chiaro: la frequenza alla scuola dell'obbligo deve essere gratuita" dichiara Galletti.
"I genitori pagano già le tasse scolastiche e i contributi si chiamano "volontari" perché si possono o meno dare. Se ad una famiglia è stato chiesto il contributo, pena la non iscrizione del figlio o della figlia a scuola, ci troviamo di fronte ad un illecito e come tale andrebbe trattato" prosegue la Cinque Stelle.
"La Regione Toscana deve prendere posizione in tal senso e informare la popolazione. Se chiedere contributi ai genitori serve a colmare l'incapacità del Governo di riconoscere nella scuola l'investimento principale per il nostro paese, si spieghi a tutti - genitori in primis - che è contrario alla Costituzione e illegittimo" conclude la consigliera regionale M5S.

Fonte: Comunicato stampa
Scuola, M5s: «Regione intervenga: illegittimo chiedere ai genitori un contributo per scuola dell'obbligo»
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento