Toscana
stampa

Servizi educativi prima infanzia e scuola dell'infanzia: 2,5 milioni dalla Regione

Nuove risorse dalla Regione Toscana per i servizi educativi nella prima infanzia e alla scuola dell’infanzia. Su proposta di Stella Targetti, assessore all’Istruzione, l’ultima variazione di bilancio ha previsto un milione per abbattere, tramite buoni servizio alle famiglie, i costi delle tariffe comunali sui servizi educativi 0-3 anni.

Parole chiave: paritaria (1), scuola paritaria (16), stella targetti (13)

Questi soldi si aggiungono ai 2,4 milioni già stanziati in precedenza e sempre relativi ai buoni/servizio per le iscrizioni ai nidi privati accreditati dalle amministrazioni comunali.

Nella stessa manovra di bilancio è stato stanziato un altro milione e mezzo per sostenere l’accesso alla scuola dell’infanzia in modo da abbattere i costi delle iscrizioni alle scuole materne paritarie, comunali e private (soldi che saranno i Comuni a gestire. A breve la Regione pubblicherà un avviso pubblico per partecipare alla assegnazione di questo fondo).

«Quando vediamo aumentare le liste di attesa nella scuola dell’infanzia statale – commenta Stella Targetti – non ci possiamo assolutamente permettere che, in Toscana, chiudano scuole d’infanzia, comunali e private. In tutta Italia il sistema si regge su tre gambe, quella statale insieme alla paritaria comunale e alla paritaria privata. Salvare la scuola dell’infanzia, il diritto dei più piccoli e il diritto delle famiglie, significa salvaguardarle tutte le tre».

Fonte: Comunicato stampa
Servizi educativi prima infanzia e scuola dell'infanzia: 2,5 milioni dalla Regione
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento