Toscana
stampa

Società partecipate: Del Carlo (Udc), «la Regione dismetta quelle non strategiche»

«Meglio tardi che mai». Questa la dichiarazione del capogruppo Udc in Consiglio regionale, Giuseppe Del Carlo, dopo la presa di posizione del governatore Rossi sulla cessione delle partecipate con i conti in rosso.

Parole chiave: società partecipate (1), giuseppe del carlo (4), enrico rossi (422)

«Da tempo – sottolinea Del Carlo – abbiamo sollecitato la Regione a dismettere le partecipate non strategiche come del resto prevede fin dal 2010 la legge Finanziaria. A tale scopo siamo disponibili  ad approvare una legge regionale che faccia chiarezza anche sulle partecipate degli enti locali, sulla quali occorre aprire un altro capitolo».

Secondo il capogruppo Udc «la situazione non è più tollerabile visto che in Toscana vi sono oltre 750 società partecipate, tra enti, consorzi, istituzioni e fondazioni, composte da 750 presidenti o facenti funzioni e da 750 CdA che non possiamo permetterci».

In particolare la Regione Toscana opera con 156 partecipazioni, 344 sono quelle dei 10 Comuni capoluogo e 253 quelle delle 10 province. A questo proposito, in tempi non sospetti, l’Udc grazie al contributo dell’Università degli Studi di Firenze ha realizzato uno approfondito studio, tra le altre cose, anche sul sistema delle partecipate, evidenziando una sovrapposizione dei compiti e il dissesto finanziario che coinvolge molte di esse. «Abbiamo proposto la loro dismissione e un riordino delle competenze di Fidi, Sviluppo Toscana e Sici, ma le nostre sollecitazioni, a oggi, sono rimaste lettera morta».

Fonte: Comunicato stampa
Società partecipate: Del Carlo (Udc), «la Regione dismetta quelle non strategiche»
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento