Toscana
stampa

Terremoto, sopralluogo dell'elicottero della protezione civile regionale

Ha finito il sopralluogo e sta rientrando alla base l’elicottero della Protezione civile regionale che ha sorvolato le zone della Garfagnana e della Lunigiana dopo le scosse di terremoto, con epicentro tra le province di Massa-Carrara e Lucca.

Al momento una delle zone più colpite pare Equi Terme, dove diversi edifici appaiono lesionati.

La Protezione civile regionale, che inviato sul luogo alcuni tecnici, sta predisponendo l’invio di un migliaio di brandine per accogliere coloro che passeranno la notte fuori casa e si sta preparando anche per l’eventuale invio di due cucine da campo.

Sono in partenza anche volontari delle Pubbliche assistenze per allestire un campo a Casola, un altro dei comuni più colpiti in Lunigiana, che ospiti le persone che non vorranno o non potranno dormire in casa.

“Stiamo seguendo con attenzione la situazione – ha detto l’assessore regionale all’ambiente Anna Rita Bramerini – Tutta la Protezione civile è attivata per coordinare le operazioni di controllo, assistenza ed eventuale intervento per garantire il ritorno più rapido possibile alla normalità “.

Terremoto, sopralluogo dell'elicottero della protezione civile regionale
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento