Toscana
stampa

Toscana: Franco Corleone nuovo Garante regionale detenuti

Franco Corleone è il nuovo Garante delle persone sottoposte a misure restrittive della libertà personale della Toscana. Corleone è stato eletto dal Consiglio regionale, che si è trovato a scegliere fra tre candidature: oltre a quella di Corleone, erano pervenute quelle di Francesco Ceraudo e di Aldo Vitelli. 

Corleone è stato scelto con 25 voti a favore, mentre Ceraudo ne ha ricevuti 13 e Vitelli 3. Franco Corleone, attualmente Garante per i diritti dei detenuti del Comune di Firenze e coordinatore dei Garanti territoriali per i diritti dei detenuti, succede ad Alessandro Margara, che si è dimesso il 20 luglio scorso per motivi personali. Nato a Milano nel 1946, Corleone è stato deputato e senatore, ricoprendo anche per cinque anni (1996-2001) l'incarico di sottosegretario al ministero della Giustizia. E' presidente dell'associazione «La Società della ragione» e ha scritto numerosi saggi e articoli sui temi della giustizia, dei diritti, del carcere e sulla politica delle droghe.

Il gruppo Più Toscana ha deciso di non partecipare al voto. Il perché lo ha spiegato Gian Luca Lazzeri: «Innanzitutto abbiamo presentato una proposta per far svolgere la funzione dei garanti ai consiglieri regionali: questo - ha detto Lazzeri - permetterebbe un notevole risparmio di costi e garantirebbe un maggiore raccordo dell'attività dei garanti con il Consiglio regionale stesso. Inoltre, come ha segnalato Daniela Lastri in Ufficio di presidenza, esiste un mancato rispetto delle quote di genere e dunque sarebbe preferibile scegliere una donna. E nutriamo molte perplessità sulla scelta della maggioranza di puntare su Corleone». Marco Ruggeri (capogruppo Pd) ha al contrario sottolineato che «i Garanti devono essere figure terze e quindi non è opportuno che siano consiglieri regionali” e che “c'é bisogno di persone con grande esperienza in materia». 

Fonte: Asca
Toscana: Franco Corleone nuovo Garante regionale detenuti
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento