Toscana
stampa

Toscana: Rossi, su Tav chiamare governo a responsabilità

La Regione è in campo per sciogliere i nodi dell'Alta velocità e chiama direttamente in causa il Governo nazionale. Lo fa in prima persona il presidente Enrico Rossi, intervenendo in Consiglio regionale nel dibattito sull'Alta velocità. Rossi chiama in causa il governo per «una più equa redistribuzione degli utili a vantaggio di un ammodernamento del trasporto locale e perché si preoccupi del nodo fiorentino dell'Alta velocità. Firenze e la Toscana ne hanno bisogno e siamo indietro».

Percorsi: Governo - Regione - Toscana - Trasporti
Parole chiave: tav (40), enrico rossi (422)

Dalla Toscana serve una spinta forte: «Chi se non il Governo può convocare Rfi e verificare le questioni con la magistraturà?». Rossi ha chiesto «mandato» al Consiglio per «richiamare il Governo alle sue responsabilità» e anche una mobilitazione «di tutti i parlamentari toscani». Troppo «stridente» il divario tra i servizi dell'Alta velocità e i problemi dei treni locali. Un divario per il quale il presidente ha confessato di provare «un senso disagio quando siedo su un treno regionale e su un binario vicino vedo un convoglio dell'alta velocità. E se provo disagio io, i cittadini la prendono sicuramente peggio. Non si può discriminare così il paese. Moretti è un grande manager e una persona stimabile, si gonfia il petto con gli utili dell'Alta velocità, vince le gare all'estero. Però non si vede un barlume di indirizzo sul trasporto regionale. Dov'é il Governo?». Il presidente della Regione è tornato anche a proporre un «centro regionale di pronto intervento, che metta insieme Genio civile, Arpat e Asl: doveva essere finanziato dalle Ferrovie e rispondere alle esigenze dei cittadini, a cominciare dalla indispensabile informazione su quello che si sta facendo».

Fonte: Asca
Toscana: Rossi, su Tav chiamare governo a responsabilità
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento