Toscana
stampa

Toscana: sperimentazione clinica medicinali, nuovo Comitato etico

Nuovo modello organizzativo nei Comitati etici toscani per la sperimentazione clinica dei medicinali. Lo ha stabilito la Giunta Regionale, su proposta dell’assessore Luigi Marroni, anche per attuare le nuove normative nazionali che rendevano superata la precedente organizzazione basata, in Toscana, su 13 Comitati.

Percorsi: Regione - Sanità - Toscana

Il nuovo modello partirà dal 30 giugno: un unico Comitato etico regionale articolato in 4 sezioni a loro volta definite in base ad ambiti territoriali. Le sezioni sono indicate come “Area Vasta Centro” (AOU Careggi, USL 10 di Firenze, USL Pistoia, USL Prato, USL Empoli, ISPO); “Area Vasta Nord Ovest” (AOU Pisana, USL Massa e Carrara, USL Lucca, USL Pisa, USL Livorno, USL Versilia); “Area Vasta Sud Est” (AOU Senese, USL Siena, USL Arezzo, USL Grosseto); “Comitato Etico Pediatrico” (AOU Meyer, IRCCS Stella Maris, Fondazione Monasterio e tutte le aziende sanitarie toscane per le sperimentazioni in ambito pediatrico).

Il Comitato etico è organismo indipendente per garantire la tutela dei diritti, della sicurezza e del benessere delle persone inserite nei programmi di sperimentazione: oltre alle sperimentazioni cliniche dei medicinali, ha competenza su ogni altra questione riguardante l’uso dei medicinali e dei dispositivi medici. I componenti saranno designati dal competente Comitato di area vasta.

Fonte: Comunicato stampa
Toscana: sperimentazione clinica medicinali, nuovo Comitato etico
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento